6 Nations: Eddie Jones elogia l’attitudine dei suoi ragazzi

IMG_6811_FotorBT Murrayfield (Edimburgo) – Eddie Jones si presenta in sala stampa confessando che “sono sempre stato convinto che avremmo vinto questa gara. L’unico modo per non vincerla, sarebbe stato commettere qualche errore stupido. Mi è piaciuta l’attitudine dei ragazzi oggi, soprattutto quello che sono riusciti a mettere in campo nella ripresa. Billy Vunipola è stato fantastico, in attacco e in difesa. Sapevamo che con questo arbitro avremmo avuto delle difficoltà e per questo sapevamo che dovevamo venire qui e giocare, tenere l’ovale in possesso e non perdere il controllo dei breakdown. Dylan e i ragazzi oggi hanno giocato la partita che dovevamo giocare. Lo spirito della squadra si è visto in campo, abbiamo tenuto la tesat bassa fino alla fine e ci siamo presi la vittoria; abbiamo fatto come un ragazzino inglese che aspettava il nostro pullman prima del match. Era accerchiato da tifosi scozzesi ma non ha smesso un attimo di urlare “C’mon England!” e noi siamo rimasti convinti e testardi fino alla fine. Abbiamo marcato due mete e gestito l’incontro perchè cmq non c’erano nessun punto di bonus in palio, altrimenti avremmo provato a marcarne quattro”.

In chiusura, un pensiero all’Italia, prossimo avversario della sua Inghilterra: “Adesso? Settimana prossima andiamo a Roma, tempo meraviglioso, clima perfetto per giocare contro una squadra con un Parisse ispirato. Lui è uno dei migliori giocatori al mondo e se giocasse nel pack degli All Blacks sarebbe il miglior numero 8 al mondo, ma oggi a Parigi ha dimostrato di non essere bravo al piede…

Dylan Hartley, all’esordio da capitano, ha detto di essere “contento per la vittoria e la prestazione. Abbiamo commesso qualche errore ma in generale abbiamo giocato una buona partita; sapevamo che nei set-pieces si sarebbe decisa la gara e abbiamo saputo mantenere il controllo. Si, siamo sempre nervosi prima di una gara ma sapevamo quello che dovavamo fare per prenderci una vittoria e credo che l’abbiamo dimostrato in campo”.
Per la Scozia, Vern Cotter ha detto che “questa squadra può fare di più e lo dimostrerà nelle prossime gare. Oggi abbiamo creato delle occasioni ma non le abbiamo concretizzate e sappiamo che possiamo giocare meglio, se riusciamo ad evitare errori banali e ad essere più accurati nell’esecuzione del gioco. Questa gara era alla nostra portata, potevamo vincerla e quando abbiamo queste opportunità, dobbiamo prenderle. I ragazzi sono dispiaciuti per l’occasione sprecata e per gli errori commessi ma analizzeremo la gara, troveremo una soluzione e ci concentreremo sulla sfida di settimana prossima“.
Capitan Laidlaw conferma le sensazioni dell’head coach: “è un peccato aver perso una gara dopo aver lavorato duramente sul rimanere concentrati per ottanta minuti; abbiamo reso la vita facile all’Inghilterra, soprattutto nel secondo tempo perchè nel primo, quando siamo riusciti a tenere il possesso, li abbiamo messi in difficoltà. Abbiamo perso troppi palloni però, come nell’azione in cui siamo andati vicinissimi alla meta. Il rugby non è un gioco complicato, se perdi l’ovale ti metti in difficoltà e questo è quello che ci è capitato oggi. Sappiamo che andare a Cardiff a sfidare il Galles è sempre difficile ma adesso dobbiamo concentrarci sulla prossima gara“.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s