“il rugby degli altri”: Augusto Allori nello staff di Cavinato al Petrarca Padova

Schermata 2012-12-17 alle 17.52.58L’ex pilone di Edinburgh Rugby, l’argentino Augusto Allori, è entrato nello staff tecnico di Andrea Cavinato al Petrarca Padova con “responsabilità specifica per gli avanti”, come dice il comunicato ufficiale emesso dal club tuttonero.

Allori ha iniziato come allenatore con le giovanili del Mogliano, squadra in cui ha chiuso la carriera da giocatore; il 36enne nato a Tucuman (Argentina), che poteva giocare loosehead e tighthead, ha vestito per sei stagioni la maglia del Benetton, giocando anche con Catania, Brive e Tarbes in Francia ed Edinburgh Rugby.

Con i Gunners ha giocato la stagione 2007/’08 di Magners League, totalizzando dodici presenze e marcando una meta nel pareggio (13-13) contro gli Ospreys al Murrayfield. Era venerdì 5 ottobre 2007 ed era la prima gara alla Highland Cathedral da head coach di Edinburgh per Andy Robinson, promosso poi head coach della Scozia.

La squadra dei Gunners di quella sera:

Edinburgh: De Luca, A. Turnbull, Cairns, Houston, Maxwell, Godman, Meyer; Allori, Kelly, G. Cross, Hamilton, Gissing, Mustchin, Rennie, Reid.
Panchina: Lawrie, Grant, Pringle, Newlands, Laidlaw, Warnock, Dey.

Pubblicato in Edinburgh Rugby | Lascia un commento

“il Pro12 degli altri”: Leinster rilascia Kane Douglas

(Credit: Jason O'Callaghan)

(Credit: Jason O’Callaghan)

Leinster Rugby ha comunicato di aver trovato un accordo consensuale per la risoluzione del contratto del seconda linea australiano Kane Douglas, che potrà così continuare a sperare di avere un posto nei Wallabies per la prossima Coppa del Mondo.

Alla luce di questa notizia, l’arrivo in Scozia dell’ala Taqele Naiyaravoro potrebbe avere un’ulteriore rallentamento, nonostante le parole rassicuranti rilasciate settimana scorsa dal suo agente.

Ecco il comunicato stampa emesso dai Dubliners:

Leinster Rugby can confirm that a suitable agreement has been reached to release second row Kane Douglas from his contract with the province with immediate effect.

Douglas made a total of 20 appearances for Leinster last season (14 Guinness PRO12, six European Rugby Champions Cup) before missing the tail-end of the season with a back injury.

Leinster Rugby would like to wish Kane and Jennarly the best of luck as they return home, and wish Kane well as he competes for World Cup selection with the Wallabies.

Pubblicato in Il rugby degli altri | Lascia un commento

“il Pro12 degli altri”: la RAI acquista i diritti per trasmettere la Guinness Pro12 in Italia

IMG_1073

(mia foto)

La FIR e Rai Sport hanno annunciato l’accordo per la trasmissione su Rai Sport 1 delle gare di Guinness PRO12 e di Eccellenza. L’accordo è della durata di un anno, con l’opzione sulla prossima stagione.

Rai Sport 1 HD trasmetterà le gare di Guinness PRO12 sabato pomeriggio, uno in diretta alle 5.30pm e un altro registrato nel corso del fine settimana.

Ogni settimana una gara di Eccellenza sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 1 HD il venerdì sera, con calcio d’inizio alle 7.30pm.

Alfredo Gavazzi, Presidente della Federazione Italiana Rugby, ha dichiarato: “Confermare il massimo campionato in diretta ed in HD su Rai Sport 1, in una finestra particolarmente appetibile come quella del venerdì sera, portando al tempo stesso il Guinness PRO12 sull’emittente di Stato, rappresenta un’ottima chance di visibilità per il rugby italiano”.

Guinness PRO12 ed Eccellenza – ha aggiunto il Presidente federale – sono le massime espressioni del nostro movimento di Club e sono due realtà strettamente collegate tra loro. Poterle offrire entrambe in diretta in chiaro su Rai Sport testimonia da un lato la sempre crescente appetibilità del prodotto rugby per i grandi broadcasters nazionali e, dall’altra, mette a disposizione di FIR e delle Società un formidabile strumento di promozione che non potrà che avere ripercussioni positive sullo sviluppo della nostra disciplina in Italia”.

(dichiarazioni: comunicato stampa FIR)

Pubblicato in Guinness PRO12, Il rugby degli altri | Lascia un commento

“il rugby degli altri”: Joe Schmidt estende il suo contratto con l’IRFU

Joe Schmidt è alla guida dell'Irlanda dal 2013. Ha conquistato due 6 Nations consecutivi (Credit: Jason O'Callaghan)

Joe Schmidt è alla guida dell’Irlanda dal 2013. Ha conquistato due 6 Nations consecutivi (Credit: Jason O’Callaghan)

La IRFU ha annunciato oggi il rinnovo del contratto con l’head coach Joe Schmidt fino al 30 giugno 2017.

Da quando Schmidt ha lasciato Leinster per prendere l’incarico di head coach della nazionale irlandese nel 2013, debuttando in autunno, l’Irlanda ha conquistato due RBS 6 Nations Championship consecutivi  vinto la prima Test Series nell’emisfero sud. Nell’autunno 2014 l’Irlanda ha chiuso l’autunno imbattuta, sconfiggendo Sud Africa e Australia.

Sotto la guida dell’head coach neozelandese, che con Leinster ha saputo vincere tutto, 56 giocatori, tra cui 14 uncapped, hanno vestito la maglia dell’Irlanda. La Nazionale in Verde ha totalizzato un invidiabile 78% di vittorie, con 14 successi e 4 sconfitte su un totale di 18 Test match. L’Irlanda, che era 8a nel ranking di World Rugby nell’ottobre 2013, è al momento al terzo posto e una delle favorite per la vittoria nella prossima Coppa del Mondo.

Pubblicato in Il rugby degli altri | Lascia un commento

“la RWC2015 degli altri”: Italia, ecco la nuova maglia

La nuova divisa dell'Italia per la prossima RWC2015 è stata presentata oggi (Credit: FIR)

La nuova divisa dell’Italia per la prossima RWC2015 è stata presentata oggi (Credit: FIR)

Adidas e la FIR hanno presentato oggi la nuova maglia della nazionale italiana per la prossima Coppa del Mondo 2015.

Ecco un estratto del comunicato stampa ufficiale della FIR:

(…)Dopo la Rugby World Cup del 2011 un’analisi condotta dal brand a tre strisce, basata sul feedback dei giocatori, ha rivelato come il “fit” sia l’aspetto più importante per una maglia da rugby, orientando il processo di ricerca su una tecnologia esclusiva finalizzata a migliorare la performance degli atleti. È stato quindi usato Woven Ripstop, un tessuto estensibile che consente ai giocatori un movimento ottimale. Utilizzato nel settore della vela per la sua massima resistenza, flessibilità elasticità e traspirabilità, questo tessuto fa di questa maglia da rugby la più resistente che adidas abbia mai realizzato. Dettaglio ancor più rilevante è che il tessuto della maglia della FIR è stato prodotto in Italia. Anche in questo caso il kit non è tutto azzurro ma presenta pantaloncini blu con trama gessata e calzettoni blu con dettagli azzurri. Il logo adidas color oro, unico simbolo del brand a tre strisce, è posizionato al centro della maglia con stemmi FIR e RWC15 ai lati. La nuova divisa azzurra è già in vendita sui canali ufficiali adidas e FIR e nei principali negozi sportivi”.

Gli Azzurri debutteranno nella Coppa del Mondo contro la Francia sabato 19 settembre a Twickenham (kick off 8pm BST). Obiettivo dichiarato della spedizione italiana, la conquista dei quarti di finale.

Pubblicato in Il rugby degli altri, RWC2015 | Lascia un commento

Scozia: Al Kellock entra nello staff del commercial team della Scottish Rugby

Al Kellock contro Leinster ha festeggiato la 150esima partita da capitano dei Glasgow Warriors (Credit: Jason O'Callaghan)

Al Kellock contro Leinster in marzo ha festeggiato la 150esima partita da capitano dei Glasgow Warriors (Credit: Jason O’Callaghan)

Al Kellock, ex capitano dei Glasgow Warriors, è entrato nello staff della Scottish Rugby come ambasciatore e membro del commercial team.

Kellock, che ha lasciato il rugby giocato al termine della scorsa stagione con il trionfo di Belfast in Guinness Pro12, svolgerà il doppio ruolo di ambasciatore dei Glasgow Warriors e, con la SRU, si affaccerà al business come membro del commercial staff. Nello svolgimento delle sue funzioni, le sue sedi di lavoro saranno, come prima di lasciare il campo, il BT Murrayfield e lo Scotstoun Stadium.

Sono davvero contento di cominciare questa nuova avventura, il nuovo step della mia carriera che mi porterà a lavorare con la SRU dal punto di vista commerciale“, ha detto Al Kellock al sito ufficiale della Scottish Rugby.

Settimana scorsa è stata la prima nel mio nuovo ruolo ed è stato davvero interessante iniziare a vedere le cose sotto una prospettiva diversa. Ho lavorato duro durante la mia carriera per apprendere e sviluppare le mie conoscenze in ambito di business, passando del tempo con il nostro commercial team e con alcuni dei nostri sponsors e partners per farmi l’esperienza e capire come funzionano queste organizzazioni. Adesso è venuto il momento di mettere in pratica quello che ho imparato negli ultimi 13 anni. Sono sempre stato appassionato riguardo il rugby a Glasgow e sono convinto che il nostro successo in PRO12 possa davvero creare una ‘legacy’ e continuare a promuovere e sviluppare il rugby nell’Ovest della Scozia, e non solo“.

Pubblicato in Glasgow Warriors, Scotland | Lascia un commento

Warriors: L’agente è sicuro, Naiyaravoro verrà a Glasgow. Quattro nuove firme per la prossima stagione

I Warriors giocheranno di venerdì sera se riusciranno a conquistare la semifinale casalinga (Credit: Jason O'Callaghan)

(Credit: Jason O’Callaghan)

Taqele Naiyaravoro onorerà il suo contratto coi Glasgow Warriors, almeno per il primo anno. Le cose si sono complicate, ci sono anche ragioni personali – il secondo figlio – e la moglie aveva bisogno del suo sostegno. È stato un po’ ingenuo nelle dichiarazioni rilasciate ma onorerà il suo accordo“. Queste le parole raccolte da BBC Scotland e riportate nell’articolo di Jamie Lyall, dall’agente del giocatore, Tyran Smith, che arrivano un po’ a smorzare le polemiche innescate dalle dichiarazioni rilasciate da Naiyaravoro quando Cheika lo ha inserito nel gruppo dei Wallabies ad inizio mese.

L’ala, nata nelle Fiji ma eligibile per l’Australia, ha firmato un contratto di tre anni coi Warriors ma dopo la convocazione ricevuta dai Wallabies aveva detto che sarebbe rimasto in Oz coi NSW Waratahs per non perdere l’occasione di vestire la maglia Green and Gold. Secondo la politica adottata dalla Australian Rugby Union, i giocatori che vivono all’estero possono essere convocati coi Wallabies solo se hanno almeno 60 caps e hanno passato sette anni come rappresentanti dell’Australian Super Rugby.

Naiyaravoro non è stato incluso nella squadra dell’Australia che ha giocato ieri nel primo match di Rugby Championship contro il Sud Africa a Brisbane.

Nel frattempo i campioni in carica del Pro12, che inizieranno la difesa del titolo in casa contro gli Scarlets, hanno annunciato la firma di quattro nuovi giocatori. Si tratta di Rory Clegg, apertura 25enne con due esperienze nei Newcastle Falcons, inframezzate da un periodo agli Harlequins, e dei piloni George Hunter, Gary Strain e Steven Findlay.

Pubblicato in Glasgow Warriors, Guinness PRO12 | Lascia un commento