WRWC2017: Red Roses spietate, per la Spagna non c’è scampo

Spagna Inghilterra WRWC2017 UCD Bowl
Alba Ovale – 2017

UCD Bowl (Dublino) – Le Red Roses confermano il pronostico della vigilia e non hanno problemi a regolare la Spagna nella prima giornata della WRWC che si è aperta oggi in Irlanda.

Sarah Hunter e compagne trovano la meta del bonus offensivo al 31′ con Kay Wilson, una delle migliori marcatrici delle inglesi che anche oggi, nel primo tempo, ha messo a segno una tripletta – ricordiamo le sette mete realizzate nel match di 6 Nations contro la Scozia allo Stoop. Ottimo inizio, quindi, della difesa del titolo conquistato in Francia tre anni fa.

La Spagna, nonostante la sconfitta, esce a testa alta – ben poco avrebbero potuto fare per tenere testa all’Inghilterra vista oggi – e resta un’avversaria sempre pericolosa.

La prima giornata, potenzialmente, è già decisiva per i destini della Pool B perchè alla vigilia, almeno, se le Red Roses sono le strafavorite per il passaggio alle semifinali come prima del girone, alle loro spalle le avversarie sanno che ogni punto raccolto può davvero fare la differenza.

Dopo il rituale degli inni nazionali, la gara comincia e in poco meno di un minuto la Spagna regala una mischia all’Inghilterra da cui nasce la prima meta, messa a segno da Megan Jones che buca di prepotenza la difesa avversaria. Katy Mclean trasforma senza problemi e per las Leonas la gara si mette già terribilmente in salita.

Anche perchè, purtroppo per loro, l’Inghilterra è scesa in campo affamatissima e al 4′ passa ancora con Wilson – che nell’azione precedente si era vista annullare dal TMO la marcatura per aver perso l’ovale in-avanti ad un palmo dalla linea.

Mclean è ancora perfetta, anche da posizione angolata, e la gara, dopo poco più di cinque minuti, è già segnata irreversibilmente, nonostante adesso l’Inghilterra abbassi un pò il ritmo.

Le campionesse del mondo in carica sono in totale controllo e giocano con le avversarie come il gatto con il topo; ogni volta che le Bianche provano a spingere vanno sempre oltre la linea difensiva della Spagna, costringendo Gonzalez e compagne a recuperi quasi sempre disperati.

Al 16′ las Leonas sono costrette a due HIA contemporanei – con Plà (che non rientrerà) e Ribera che lasciano il campo su richiesta del direttore di gara – e due minuti dopo arriva la terza meta, ancora con Wilson (che dallo scorso 6 Nations non smette di segnare) servita con un cross-kick perfetto di Katy Mclean, oggi davvero in gran spolvero, che sbaglia però il calcio di trasformazione.

Sempre Wilson, vera e propria spina nel fianco della difesa spagnola, chiude il match a cavallo della mezz’ora, regalando con il personale hat-trick il punto di bonus offensivo alle Red Roses, obiettivo della vigilia.

La Spagna entra per la prima volta nei 22m avversari al 35′ e va subito in meta, con il flanker Gasso a chiudere un’azione insistita in cui è la mediana di mischia Fernandez de Corres a giocare un ruolo decisivo, prima calciando l’ovale per quasi ottanta metri e guadagnando una punizione che lei stessa batte veloce trovando scoperta la difesa inglese sulla destra d’attacco. Tre passaggi e Gasso va oltre la linea.

La marcatura (che Garcia non trasforma) non riapre minimamente la gara ma almeno premia i tifosi iberici che non hanno smesso un attimo di sostenere la squadra. Le Leonas riescono anche a rubare una touche, l’ultima del primo tempo e le squadre vanno  a riposo sul 24-5.

Nella ripresa coach Middleton inserisce Emily Scarratt e dopo due minuti l’estremo va oltre la linea. La pressione inglese non cala e la Spagna si trova ancora, come ad inizio gara, in grosse difficoltà.

E, come ad inizio gara, deve concedere mete. Al 50′ è il flanker Millar-Mills a chiudere di prepotenza oltre la linea un’altra azione insistita delle Red Roses che passano ancora tre minuti dopo con il centro Burford. Il tabellino resta “guardabile” per la Spagna anche perchè l’Inghilterra non riesce più a trovare i pali (cinque errori consecutivi dalla piazzola).

Le Red Roses, però, non sono ancora sazie e vanno ancora in meta. Cleall va a murare un tentativo di liberazione di Bravo e Matthews può schiacciare l’ovale. Scarratt trasforma, Cokayne poco dopo chiude al meglio la prima rolling maul di giornata (e a rompere il muro dei cinquanta punti) e anche l’ala Thomson mette il suo nome a referto ma la Spagna continua a non mollare. Se ci fossero punti in palio per la determinazione, le ragazze in rosso uscirebbero a piene mani dallo UCD Bowl; oggi, si devono accontentare degli applausi, convinti, di tutto il pubblico.

La Spagna ha l’ultimo possesso e prova a risalire il campo alla mano, guadagnando una punizione che consente loro di uscire dai propri 22m ma l’avanzata si ferma poco prima della metà campo avversaria; turnover inglese e Riley calcia fuori, chiudendo le ostilità.

Inghilterra 56
Spagna 5

Score: 1′ Jones m Mclean tr (7-0), 4′ Wilson m Mclean tr (14-0), 18′ Wilson m (19-0), 31′ Wilson m (24-0), 35′ Gasso m (24-5); 42′ Scarratt m (29-5), 50′ Millar-Mills m (34-5), 53′ Burford m (39-5), 60′ Matthews m Scarratt tr (46-5), 68′ Cokayne m (51-5), 75′ Thomson m (56-5)

Inghilterra: 15. Danielle Waterman 14. Lydia Thompson 13. Megan Jones 12. Rachael Burford 11. Kay Wilson 10. Katy Mclean 9. Leanne Riley 1. Vickii Cornborough 2. Heather Kerr 3. Sarah Bern 4. Abbie Scott 5. Zoe Aldcroft 6. Harriet Millar-Mills 7. Izzy Noel-Smith 8. Sarah Hunter (C)
Panchina: 16. Amy Cokayne 17. Rochelle Clark 18. Justine Lucas 19. Poppy Cleall 20. Alex Matthews 21. La Toya Mason 22. Amber Reed 23. Emily Scarratt

Spagna: 15 Barbara Plà 14 Maria Casado 13 Amaia Erbina 12 Marina Bravo 11 Iera Echebarria 10 Patricia Garcia 9 Anne Fernandez de Corres 1 Sabia Jaurena 2 Aroa Gonzalez (C) 3 Jeanina Vinueza 4 Berta Garcia 5 Maria Ribera 6 Diana Gasso 7 Paula Medin 8 Elena Redondo
Panchina: 16 Isabel Rico 17 Isabel Macias 18 Rocio Garcia 19 Monica Castelo 20 Angela Del Pan 21 Maria Ahis 22 Vanesa Rial 23 Carlota Meliz

HT: 24-5
Note: 20°C, vento a tratti, cielo variabile.
Player of the Match: Katy Mclean (Inghilterra)
Spettatori: 2mila circa
Arbitro: Aimee Barrett (SARU)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s