B&I Lions: Vittoria coi Māori All Blacks. Gatland si regala Finn Russell e Allan Dell

IMG_7443_FotorI B&I Lions vincono il quinto warm-up test, ad una settimana esatta dal primo test contro gli All Blacks, superando a Rotorua i Māori All Blacks.

O’Mahony – oggi capitano – e compagni soffrono un tempo prima di avere la meglio degli avversari che si sono dimostrati un avversario tutt’altro che irresistibile.

Il piede di Leigh Halfpenny manda i Tourists a riposo in vantaggio (15-10) annullando la meta di Liam Messam. Nella ripresa sale in cattedra il pack in rosso, che domina i set-pieces costringendo i Māori – che restano in inferiorità – a concedere la meta tecnica che spezza la gara, prima che la marcatura di Maro Itoje chiuda i conti.

Finisce 32-10; per i B&I Lions ultimo warm-up test martedì contro i Chiefs, sabato all’Eden Park di Auckland li aspettano gli All Blacks per il primo test.

Warren Gatland, intanto, ha convocato, tra gli altri, Finn Russell e Allan Dell per il prosieguo del Tour in NZ.

finn-russell-murrayfield-warriors
Alba Ovale – 2016

Sono sei i “nuovi Lions” convocati per far fronte agli infortuni che nelle prime sei partite hanno visto alcuni giocatori costretti a ricorrere alle cure dello staff medico – con Stuart Hogg che ha lasciato il Tour dopo il terribile colpo all’occhio.

Finn Russell, anche oggi, è stato strepitoso e decisamente strumentale nel successo ottenuto dalla Scozia a Sydney contro l’Australia, risultato che manda i Dark Blues al quarto posto nel ranking di World Rugby.

Gregor Townsend, quindi, dovrà fare a meno di loro nell’ultimo test match, in programma sabato prossimo a Suva contro le Fiji – che oggi hanno battuto l’Italia 22-19 con un drop di Volavola a tempo scaduto.

Oltre ai due scozzesi ci sono quattro gallesi: Cory Hill, Kristian Dacey, Gareth Davies e Tomas Francis, che sono già arrivati nel ritiro dei Tourists dopo il Test giocato con la loro nazionale contro Tonga ieri a Auckland.

We have said all along that we need to give ourselves the best chance of winning the Test series and that could potentially involve calling up players. Bringing in these players from an identical time zone, who can hit the ground running and step straight in rather than having to adjust following long-haul travel will help us manage players before the 1st Test, give us quality training numbers to prepare properly as well as offering us options for selection for the Chiefs match,” ha detto Gatland al sito ufficiale dei Lions.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s