“il rugby Femminile degli altri”: Tutto pronto per la nascita del 4 Nations

040A4284
Credit: Rugby People – http://www.rugbypeople.net

La vittoria, con annessa qualificazione alla prossima WRWC2017, della Spagna nello spareggio qualificazione contro la Scozia aveva innescato un processo di riscossa del “rugby femenino” e si era tornati a parlare del ritorno delle Leonas nel 6 Nations.

L’idea sembra essere stata ormai accantonata – anche perchè né World Rugby, né Rugby Europe sembrano avere interesse a spingere in questa direzione – ma quella vittoria, che arrivava dopo la buona esperienza della rappresentativa Sevens alle Olimpiadi di Rio 2016, ha fatto in modo che il rugby femminile spagnolo passasse ad un livello successivo.

José Antonio Barrio ‘Yunque’, head coach delle Leonas, ha annunciato in diretta radiofonica su Radio SER la nascita del 4 Nations, una sorta di 6 Nations “B” – equivalente, grosso modo, del torneo organizzato da Rugby Europe con le nazioni maschili di “seconda fascia” che non prendono parte al Championship. Saranno Spagna, Svezia, Germania e Olanda le quattro nazioni che parteciperanno a questa competizione, i cui dettagli devono ancora essere annunciati ma che si giocherà molto probabilmente durante il 6 Nations.

Secondo quanto rivelato durante la diretta radiofonica – a questo link l’audio completo – in futuro i posti riservati alle 6 Nations per la WRWC verranno ridotti e le squadre che chiuderanno sul fondo della classifica del Championship (probabilmente le ultime tre) si giocheranno con le prime classificate del 4 Nations i (molto probabili) due posti disponibili per l’accesso alla massima competizione iridata.

L’head coach della Spagna ha anche annunciato la riforma della División de Honor Iberdrola, massima competizione domestica spagnola di rugby femminile, che secondo Barrio “deve continuare a crescere perchè sulla lega domestica si basa la crescita di tutto il movimento rugbistico spagnolo e una competizione forte e più attrattiva può dare alla Spagna un vantaggio sulle altre nazioni che non hanno tornei domestici competitivi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s