“Il rugby degli altri”: Scarlets nella storia! Stade Français irresistibile, Cockerill porta Toulon in demi

John Barclay Scarlets

Gli Scarlets di capitan John Barclay e DTH van der Merwe – entrato solo nei minuti finali – sono entrati nella storia del PRO12 diventando stasera la prima squadra capace di centrare la finale celtica giocando la semifinale in trasferta.

A pagare pegno, stasera, è stato Leinster – che era imbattuto da 26 gare alla RDS Arena – che dopo aver perso la semifinale di Champions Cup, deve abbandonare anche il sogno di poter contendere il trofeo del Guinness PRO12 nella finale in programma all’Aviva Stadium di Dublino settimana prossima.

Gli Scarlets, oltretutto, giocano quasi più tempo in quattordici dopo il rosso rimediato da Steffan Evans al 37′; andati a riposo sul 10-21 grazie alle mete dello stesso Evans, che ha aperto le marcature dopo 8′, Aaron Shingler e Gareth Davies, i gallesi hanno saputo contenere il ritorno dei Dubliners conquistando la finale. Domani conosceranno l’avversario, ma Wayne Pivac e i suoi ragazzi hanno già scritto il loro nome nel libro della competizione celtica – oltretutto, per loro, sarà anche la prima finale.

Alla RDS Arena finisce 15-27.

Lo Stade Français di Sergio Parisse soffre per un tempo, prima di sbarazzarsi dei Cardiff Blues e portarsi ad un passo dalla conquista dell’ultimo posto disponibile nella Champions Cup 2017/18.

I Blues vanno a riposo avanti (10-14) grazie alle mete di Macauley Cook (20, 61) e Nick Williams (23) ma nella ripresa si scatenano gli Stadistes, che trovano la via della meta ben cinque volte con Giorgi Melikidze (41), Mathieu De Giovanni (49), Sekou Macalou (58, 66), Laurent Panis (69) e Clement Daguin (74). Il piede di Morné Steyn aggiunge gli altri punti che fissano il risultato finale sul 46-21.

Richard Cockerill, prossimo head coach di Edinburgh Rugby, guida il RC Toulon in semifinale (dove a Marsiglia troverà La Rochelle). I Rivieraschi hanno la meglio di Castres (26-22) ma devono soffrire per almeno un’ora, prima che la meta di Halfpenny regali loro il vantaggio che riescono a mantenere fino al fischio finale – anche grazie ad un piazzato dell’estremo gallese negli ultimi minuti di gioco.

Domani si gioca il secondo quarto tra MHR e Racing 92; chi vince sfiderà l’ASM Clermont Auvergne al Velodrome.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s