Challenge Cup Final 2017: Laidlaw, “sarebbe fantastico chiudere anno con un trofeo”

IMG_1283_Fotor
Alba Ovale – 2017

BT Murrayfield (Edimburgo) – “Sarebbe fantastico poter chiudere la stagione con un trofeo,” dice Greig Laidlaw, capitano di Gloucester e della Scozia, che stasera partirà dalla panchina.

Abbiamo avuto una stagione fatta di alti e bassi, soprattutto per quanto riguarda la Premiership, ma domani sera contro un avversario che sarà molto difficile da affrontare avremo occasione di prenderci un titolo; dopo la mancata fusione lo Stade ha fatto molto bene. Stiamo giocando un buon rugby ultimamente, ci siamo preparati bene durante la settimana e siamo pronti alla sfida.

Certo, giocare dall’inizio è sempre bello ma come ha spiegato il coach torno da un infortunio e saprò farmi trovare pronto sicuramente quando scenderò in campo. Non è stato facile per me negli ultimi mesi recuperare il ritmo-gara a causa della natura del mio infortunio. Il mio obiettivo adesso è stare in forma e poter aiutare i compagni quando sarò chiamato in causa.

Dal punto di vista personale Ladilaw ha avuto una stagione fatta più di alti che bassi ma l’infortunio rimediato a Parigi durante la gara di 6 Nations giocata con la Scozia ha rischiato di interrompere bruscamente la sua ultima annata a Gloucester, prima del passaggio in estate a Clermont in TOP14.

Greig, dopo essere stato decisivo nella vittoria della Scozia sull’Irlanda, ha giocato un ruolo importante anche nel successo di La Rochelle per i Cherry and Whites e, settimana scorsa, è stato chiamato nel gruppo dei B&I Lions che prenderanno parte al Tour in NZ.

IMG_1287_Fotor
Alba Ovale – 2017

Nonostante il premio sia arrivato in circostanze piuttosto brutte – a seguito del ritiro di Tom Youngs per i problemi di salute della cognata – Laidlaw si stramerita la convocazione con i Tourists, perchè arriva come riconoscimento alla carriera del mediano di mischia, professionista esemplare dentro e fuori dal campo.

La gara contro l’Irlanda nel 6 Nations è stata anche l’ultima giocata alla Highland Cathedral da Greig, prima di stasera: “La vita è così, quella di un atleta prevede anche infortuni e bisogna sempre cercare di prendere le cose come vengono, allenarsi duro e recuperare in fretta. Con la Scozia la vittoria ottenuta qui nella prima gara è stata molto positiva e in quella gara abbiamo capito che potevamo toglierci delle soddisfazioni come poi abbiamo visto si è verificato.

Si, posso dire che la stagione sia stata un pò di alti e bassi per me perchè prima dell’infortunio mi sentivo bene, poi sono rientrato e ho avuto la chiamata coi Lions… Comunque sono solo contento di essere tornato, di essere in forma e pronto per poter scendere in campo. È stata una settimana molto impegnativa per me e per tutti noi, ma come abbiamo già detto abbiamo ancora dei traguardi da raggiungere.”

“Vogliamo disperatamente vincere il trofeo, siamo tutti concentrati su questo obiettivo perchè sappiamo cosa significhi vincere titoli,” chiude Laidlaw. “Oltre a regalarci un titolo, ci consente anche di poter continuare a lottare per entrare nella prossima edizione di Champions Cup.”

Credo sia davvero fantastico per tutta la città di Edimburgo poter ospitare un evento del genere. È una città davvero appassionata al rugby, il Murrayfield è uno stadio dove hai sempre voglia di giocare per l’atmosfera che si crea. Ci saranno due grandi partite e speriamo che il meteo resti buono!”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s