Sarah Beaney Cup: Hillhead/Jordanhill, il trionfo più bello

IMG_1006_Fotor
Alba Ovale – 2017

BT Murrayfield (Edimburgo) – Le Hillhead Jordanhill riescono a riportarsi a Glasgow la Sarah Beaney Cup, trofeo che mancava dalla loro bacheca dal 2013. La vittoria di Jade Konkel e compagne – ma oggi, sugli scudi, finisce il centro Hannah Smith, che si era già guadagnata il titolo di Player of the Match nel primo tempo – chiude una striscia negativa e arriva come meritato premio per quanto mostrato in questa stagione – e, anche, come parziale ‘risarcimento’ per il titolo di Campionesse di Scozia scappato solo nell’ultima gara. Ci sono anche buone notizie per Shade Munro, che oggi ha sicuramente visto all’opera nuovi prospetti interessanti per la Scozia.

Le Hills cominciano in attacco, ma dopo qualche fase Helen Nelson è bravissima nell’intercetto nei propri 22m; il centro si fa quasi quasi cinquanta metri di corsa, prima di essere fermata – irregolarmente – dalle avversarie. Lisa Martin sceglie di piazzare e porta avanti le Wandies.

Jade Konkel prova a suonare la carica per le Hills con un paio di ripartenze dalla base della scrum, ma quando le Wandies sono in possesso sanno sempre fare male; Lisa Martin e compagne restano costantemente nei 22m avversari e all’11’ vanno in meta con Cram che chiude al meglio una maul nata da penal’touche sui 5m.

Nelson è precisa da posizione angolata e le Wandies volano sul 10-0, ma quando la gara sembra prendere una certa fisionomia, Hannah Smith si infila nella difesa delle Wandies e va fino in fondo, andando in tuffo sotto i pali e semplificando la vita di Cook che trasforma.

Hillhead Jordanhill Murrayfield Wanderers Sarah Beaney Cup Final 2017
Alba Ovale – 2017

Le Hills, adesso, hanno rotto gli indugi e riescono a giocare con più continuità, costringendo le Wandies a commettere qualche fallo di troppo; non a caso, sono le Glaswegians a passare ancora con Abi Evans – ma ottimo il lavoro di Hannah Smith che avanza, rompendo la linea difensiva avversaria, fino ad un palmo dalla linea di meta avversaria prima di scaricare sulla compagna di squadra. Cook trasforma ancora e nell’azione successiva le Hills trovano la terza meta.

Abi Evans va oltre la linea dopo aver preso l’ovale sui 10m avversari sotto l’East Stand, cogliendo ancora impreparata la difesa delle Wandies che dopo la prima meta subita sono andate un pò in confusione; Cook manca il primo calcio ma il contro-parziale delle Hills (19-0) ha lasciato il segno.

Hannah Smith continua a seminare il panico nella retroguardia avversaria ma stavolta la sua avanzata non si porta in dote punti preziosi; le Wandies riescono a recuperare il possesso e nel ribaltamento di fronte muovono il tabellino col piede di Lisa Martin, andando a riposo in svantaggio (13-19) ma contenendo il passivo sotto il break e, soprattutto, fermando il parziale delle avversarie che sembravano ormai padrone del campo.

Le Hills tornano in campo senza Sarah Smith, rimasta a terra a fine primo tempo e costretta a lasciare il campo in barella per un colpo alla testa – al suo posto Andrea Gaffney.

IMG_1004_Fotor
Alba Ovale – 2017

Si riparte con le Wandies in attacco, alla ricerca della meta del sorpasso, ma la difesa delle Hills, almeno nelle prime fasi, sembra in grado di contenere gli attacchi delle avversarie – soprattutto non lasciando mai, finora, spazio alle ripartenze brucianti di Chloe Rollie.

Il terzo quarto di gara scorre via piuttosto lento, perchè non succede nulla di significativo e perchè il gioco viene spezzettato da molte mischie per errori di handling; le Wandies, però, riescono a marcare la meta del sorpasso con Eilidh Sinclair che va oltre la linea dopo un’azione insistita fatta di numerose fasi.

Helen Nelson trasforma, trovando i pali ancora da posizione difficile, e completa il sorpasso; le Wandies adesso guidano 20-19 e adesso la gara si accende. L’inerzia è nelle mani delle Wanderers, ma pur giocando per gran parte del tempo nei 22m avversari commettono troppi errori – e qualche fallo.

Al 73′ un piazzato di Lisa Martin porta a quattro i punti di vantaggio delle Wandies e costringe le Hills a marcare una meta, se vogliono portarsi a Glasgow la coppa.
Che arriva nell’azione successiva, quando Hannah Smith – decisamente suo il titolo di Player of the match – si intrufola nelle linee difensive delle Wandies e riesce ad andare a schiacciare l’ovale sotto i pali avversari.

Ally Cook, pur sotto pressione, trova i pali con la trasformazione e riporta avanti le Hills, che devono adesso difendere i tre punti di vantaggio per sei minuti; le Murrayfield Wanderers hanno ancora le energie per cercare un ultimo assalto, ma riescono solo a portare la gara oltre il tempo regolamentare, prima di perdere l’ovale – ma ottimo turnover delle Hills, che dopo quattro anni possono festeggiare il trionfo.

Murrayfield Wanderers FC 23
Hillhead/Jordanhill FC 26

Score: 2′ Martin cp (3-0), 11′ Cram m Nelson tr (10-0), 17′ H.Smith m Cook tr (10-7), 24′ Evans m Cook tr (10-14), 27′ Evans m (10-19), 37′ Martin cp (13-19); 61′ Sinclair m Nelson tr (20-19), 73′ Martin cp (23-19), 74′ H.Smith m Cook tr (23-26).

Murrayfield Wanderers FC: 15 Chloe Rollie 14 Eva Rojas Bonet 13 Sula Callender 12 Helen Nelson 11 Eilidh Sinclair 10 Lisa Martin 9 Jenny Taylor 1 Beth Dickens 2 Sarah Quick (C) 3 Lisa Robertson 4 Emma Wassell 5 Sarah McCormack 6 Jennifer Cram 7 Lucy Park 8 Rachel Cook
Panchina: 16 Alison Wilson 17 Kirsty Fisher 18 Ciara O’Driscoll 19 Jilly Alford 20 Kirsty Auckland 21 Ellie Wilson 22 Christina Newton

Hillhead/Jordanhill FC: 15 Aimee Watson 14 Sarah Smith 13 Abi Evans 12 Hannah Smith 11 Lizzie Willies 10 Ally Cook 9 Mairi McDonald 1 Heather Lockhart 3 Lindsay Smith 2 Stella Kyalikunda 4 Kirsty McConnell 5 Kirsty Reid 6 Hannah Telling 7 Louise McMillan (C) 8 Jade Konkel
Panchina: 16 Kristin Daly 17 Debbie Falconer 18 Jenny Johnston 19 Mallory van Wyngaarden 20 Kirsty Openshaw 21 Andrea Gaffney 22 Fiona Dorman

HT: 13-19
Note: 9°C, variabile, vento quasi assente
Player of the Match: Hannah Smith (Hillhead/Jordanhill FC)
Spettatori: 2,000 circa
Arbitro: Alexandra Gordon Smith (SRU)

Advertisements

One thought on “Sarah Beaney Cup: Hillhead/Jordanhill, il trionfo più bello

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s