Coppe Europee: Nel weekend è già tempo di semifinali

Edimburgo – Il BT Murrayfield si prepara ad ospitare le finali delle tre coppe europee – ricordiamo che, da quest’anno, si disputerà anche quella di Continental Shield – con il BT Cup Finals Day, il consueto showdown del rugby domestico scozzese che avrà il suo culmine nel primo pomeriggio, con la finale di Sarah Beaney Cup seguita da quella di BT Cup.

Altrove in Europa, però, otto squadre saranno impegnate nelle semifinali delle due Coppe Europee per decidere chi verrà nella capitale scozzese a contendersi i Trofei il 12 e 13 maggio prossimi.

Vediamo, brevemente, cosa ci attenderà nel fine settimana.

European Rugby Champions Cup

warriors munster line out champions cup 2017
Alba Ovale – 2017

Munster – Saracens

La sfida dell’Aviva Stadium di Dublino è, senza dubbio, quella più interessante, perchè mette di fronte le due squadre che – a mio parere – hanno fatto meglio in questa stagione europea ed è, a tutti gli effetti, una finale anticipata.

Entrambe, nel proprio campionato, stanno facendo bene e sono reduci da successi (contro Ulster e Northampton Saints) molto importanti per la loro classifica, perchè la Red Army è ormai praticamente sicura di giocare il playoff al Thomond Park, mentre i Sarries – che hanno perso qualche punto per strada – sono adesso a due soli punti di distacco dal secondo posto, ancora occupato dagli Exeter Chiefs, a due giornate dalla fine della regular season, che saranno i loro gli avversari nella semifinale di Aviva Premiership, resta solo da stabilire se si giocherà all’Allianz Park o al Sandy Park.

Pronostico difficilissimo, ma i Saracens in Europa hanno dimostrato di avere ancora quell’ X factor che dà loro un – seppur minimo – vantaggio su chiunque. Se Munster dovesse riuscire a vincere, è la nostra strafavorita per il successo finale.

Arbitro: Romain Poite (FFR)
Assistenti: Pascal Gauzere (FFR), Alexandre Ruiz (FFR)
TMO: Philippe Bonhoure (FFR)

ASM Clermont Auvergne tifosi bannerASM Clermont Auvergne – Leinster

I Dubliners si sono sbarazzati (quasi) senza problemi degli Wasps nel quarto – certo, se Willie le Roux avesse marcato ‘quella’ meta… – mentre Clermont ha avuto ragione dell’RC Toulon, squadra nelle ultime due stagioni lontana dalla corazzata di ‘galacticos’ che ha vinto tre Champions Cup consecutive, al termine di una partita bruttina in cui la tensione ha avuto un ruolo fondamentale.

Si giocherà a Lione, nello stadio che è stato fino a poco tempo fa la casa dell’Olympique Lyonnais e adesso ospita le gare del Lyon OU, e nonostante sia campo neutro credo che Clermont abbia un leggero vantaggio su Leinster. I Dubliners sono cresciuti esponenzialmente in questa stagione e vantano un gruppo giovane ma con elementi già pronti a lottare ad altissimi livelli, com Carbery, Henshaw, Ringrose, Furlong solo per citarne alcuni. Leinster ha dominato il PRO12, mentre Clermont siede al secondo posto alle spalle della sorpresa La Rochelle – e devono guardarsi le spalle dal ritorno di Montpellier, distante quattro punti ma con una partita da recuperare.

Gara aperta, ma se Clermont riesce a contenere il ritmo di Leinster, è la nostra favorita.

Referee: Nigel Owens (WRU)
Assistant referees: Wayne Barnes (RFU), Ian Davies (WRU)
TMO: Jonathan Mason (WRU)

European Rugby Challenge Cup

La Rochelle fine partita road to finals 2017 challenge cup
Alba Ovale – 2017

La Rochelle ha perso la prima gara in Top14 – non accadeva dal novembre scorso – a Lione sabato scorso ma il risultato non deve preoccupare gli Atlantici, già sicuri della semifinale con il primo posto in classifica. Il pubblico del Marcel Deflandre sarà il loro uomo in più e in questo scontro tra ‘rugby cities’ potrebbe davvero fare la differenza; la squadra vista qui contro Edinburgh sembra già pronta per prendersi un titolo quest’anno e, nonostante in Francia il Bouclier de Brennus sia, da sempre, il Sacro Graal cui tutte le squadre ambiscono, gli Atlantici, se battono Gloucester, hanno più di una chance di succedere al Montpellier-Herault sul trono della Challenge Cup

Nell’altra gara, quella del Jean Bouin di Parigi, lo Stade Français di Sergio Parisse dopo qualche momento di difficoltà sembra adesso tornato su buoni livelli; la vittoria di Cardiff contro gli Ospreys, in una gara giocata per quasi mezz’ora con l’uomo in meno, ha dato ai francesi la fiducia necessaria per affrontare le prossima sfide decisive per la loro stagione. Bath è una squadra piuttosto difficile da decifrare, potenzialmente una delle migliori di Aviva Premiership ma, in pratica, ancora troppo incostante – come dimostra la sconfitta contro i Worcester Warriors arrivata una settimana dopo il successo sui Tigers.

L’approccio alla gara farà la differenza, ma non stupirebbe vedere una All French Final.
La Rochelle – Gloucester Rugby
Referee: Andrew Brace (IRFU)
Assistant referees: George Clancy (IRFU), David Wilkinson (IRFU)
TMO: Peter Fitzgibbon (IRFU)

Stade Français – Bath Rugby
Referee: John Lacey (IRFU)
Assistant referees: Marius Mitrea (FIR), Sean Gallagher (IRFU)
TMO: Simon McDowell (IRFU)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s