Challenge Cup: Hodge, “siamo tutti dispiaciuti per il risultato”

IMG_0561_Fotor
Alba Ovale – 2017

BT Murrayfield (Edimburgo) – “Abbiamo parlato tutta settimana di mantenere la disciplina e non concedere loro un accesso facile nei nostri 22m ma nel primo tempo, almeno nei primi venti minuti, abbiamo offerto loro comode piattaforme e possesso dell’ovale in posizioni dove potevano essere molto pericolosi,” esordisce Duncan Hodge, che si presenta in sala stampa con l’espressione frustrata di un allenatore che ha provato tutto per poter tenere viva una stagione ormai scappata di mano.

Il loro mediano di mischia (Retiere) ha giocato molto bene, con ricicli veloci che ci hanno messo in difficoltà; dal canto nostro, però, abbiamo commesso errori di posizione e in generale non siamo riusciti a restare sempre concentrati. Sembra di sentire un disco rotto, lo so, ma nelle ultime cinque gare perse in almeno tre occasioni avremmo potuto e dovuto vincere, ma così non è stato. Sono molto dispiaciuto, così come i giocatori, La Rochelle è un’ottima squadra, sono in vetta alla classifica in Francia e noi sentivamo di avere la possibilità di poterli battere stasera.” Poco dopo, Hamish Watson – votato man of the match stasera – ha detto che i Gunners hanno concesso “tre mete stupide” che hanno di fatto indirizzato la gara.

Stagione finita? No, ci sono ancora quattro gare molto importanti che noi dobbiamo vincere per imparare come si fa a prendersi qualche risultato positivo“, chiude Hodge ma, francamente, si fa davvero fatica a credergli. Edinburgh è lontano anni luce dalla top-six, anche vincendo le prossime gare molto difficilmente riuscirà a chiudere il gap su Connacht e Cardiff Blues che occupano al momento settima e ottava posizione, le ultime valide per un posto negli spareggi qualificazione per la prossima Champions Cup.

Venerdì prossimo proprio Connacht farà visita al Myreside, ma gli irlandesi domani saranno di scena a Parma nel recupero della terza giornata; una vittoria al Lanfranchi chiuderebbe anche ogni remotissima speranza dei Gunners, che avranno il ritorno della 1872 Scottish Cup come ‘last resort’ – ma devono rimontare allo Scotstoun Stadium il passivo di tredici punti (12-25 il risultato) subito nella gara di andata.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s