Challenge Cup: Edinburgh venerdì si gioca la stagione contro La Rochelle

Alba Ovale – 2016

Edimburgo – Venerdì sera, alle 8pm, Edinburgh Rugby ospiterà La Rochelle (primo incontro di sempre tra le due squadre) al BT Murrayfield per il quarto di finale di Challenge Cup, decisamente la partita più importante della sua stagione – considerando che, purtroppo, i rossoneri sono ormai fuori dalla corsa per la top-six celtica e, per un altro anno, dovranno accontentarsi di giocare nell’Europa ‘minore’.

La sfida contro i francesi si presenta però piuttosto complicata e non solo perchè gli avversari guidano la classifica di TOP14. Edinburgh, infatti, ha mostrato più di qualche difficoltà nelle ultime uscite in PRO12, perdendo sei gare consecutive – sette delle ultime otto, e l’unico successo è arrivato a Hogmanay contro le Zebre a Parma.

In Europa, invece, i Gunners sembrano un’altra squadra; una sola sconfitta nella fase a gironi – a Parigi contro lo State Français – con cinque successi, tra cui quello decisivo allo Stoop contro gli Harlequins e vetta della Pool 5 che ha garantito la possibilità di giocare in casa il quarto di finale.

Per La Rochelle sarà la prima gara in assoluto della sua storia in Scozia, alla loro seconda apparizione nella fase ad eliminazione diretta della ‘wee cup’ – la prima, nel 2011, sono stati battuti dall’ASM Clermont Auvergne. La tradizione di Edinburgh contro squadre francesi in Challenge Cup è positiva, perchè in 12 incontri i rossoneri hanno vinto nove volte – ultimo successo sullo Stade Français al BT Murrayfield in dicembre – e perso solo tre, tutte le volte in trasferta: contro Lyon nel gennaio 2015 – sconfitta ininfluente per i Gunners che quell’anno sono arrivati in finale, Grenoble nel gennaio 2016 – sconfitta costata i quarti a Mike Coman e compagni – e Stade nel ritorno del back-to-back lo scorso dicembre.

Edinburgh, in Challenge Cup, ha vinto le ultime undici gare giocate tra le mura amiche, mentre La Rochelle ha un record negativo in trasferta – con solo due vittorie nelle ultime nove uscite (sette sconfitte per gli Atlantici).

Insomma, i numeri ‘sarebbero’ dalla parte degli scozzesi, ma venerdì sera Edinburgh giocherà anche un pò contro se stesso, come detto; se i ragazzi dell’acting head coach Duncan Hodge riusciranno a ritrovare la giusta serenità, possono anche fare l’impresa.

La pressione non è sulle nostre spalle,” ha detto Sam Hidalgo-Clyne in un’intervista pubblicata sul Sunday Times domenica – in cui ha anche aperto una finestra sul suo momento difficile, vissuto negli ultimi due anni.

Loro stanno avendo una grande stagione, noi no quindi nessuno si aspetta una nostra vittoria – e, speriamo, questo possa essere un fattore positivo per noi. Sappiamo che loro hanno un pack molto forte, sono una squadra molto fisica e come tutte le squadre francesi amano giocare un rugby aperto. Noi dobbiamo solo stare concentrati e cercare di contrastare ogni loro iniziativa, qualunque cosa possano inventarsi. Siamo un gruppo giovane, abbiamo avuto qualche risultato andato storto che poteva anche chiudersi con una vittoria per noi e speriamo che il prossimo anno, con un pò più di esperienza, riusciremo ad indirizzare quelle gare a nostro favore. Il prossimo anno dovremo cercare di fare in modo che tutto il gruppo sia concentrato ad andare nella stesa direzione, solo così potremo sperare di fare bene anche in PRO12 e non solo in Europa.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s