PRO12: Warriors-Connacht, ecco le formazioni della sfida di domani

Alba Ovale – 2016

I Glasgow Warriors tornano a giocare tra le mura amiche, ospitando Connacht domani pomeriggio allo Scotstoun Stadium (kick off 5.15pm, commento e analisi sul nostro sito al termine della gara).

Lo scorso anno, Glaswegians e Galwegians si sono giocati, in una sorta di non programmato back-to-back, il secondo posto e la conseguente semifinale in due sfide tiratissime che hanno visto lo Sportsground di Galway come scenario. Nel match di quest’anno, invece, i Warriors hanno aperto la stagione in Irlanda ma si sono sbarazzati dei rivali senza particolari problemi, mettendo in luce, già alla prima giornata, le molte difficoltà che Pat Lam e i suoi ragazzi avrebbero incontrato nella stagione in corso.

Domani pomeriggio a Glasgow ci saranno in palio punti importantissimi per la stagione di entrambe, perchè i Warriors non hanno ancora rinunciato al pensiero di giocarsi la post-season celtica – nonostante, adesso, il quarto posto occupato da Ulster sia distante ben undici punti – mentre Connacht è a sette punti dagli scozzesi che occupano il sesto posto, ultimo valido per la qualificazione in Champions Cup.

Per i criteri non proprio meritocratici ancora in essere, però, il target di Connacht è il quinto posto degli Scarlets, che sono a quota 53 punti – contro i 39 degli irlandesi – perchè “almeno una squadra di Irlanda, Galles, Scozia e Italia” si qualifica alla massima competizione europea.

I due head coach hanno annunciato le formazioni per la sfida di domani.

Partiamo con gli ospiti, che hanno cambiato dieci elementi rispetto alla sfida contro le Zebre giocata tre settimane fa;
tornano a disposizione Tiernan O’Halloran – che formerà con Niyi Adeolokun e Stacey Ili il triangolo allargato – Kieran Marmion, entrambi schierati nel XV titolare, con Jack Carty apertura e la coppia formata da Craig Ronaldson e Bundee Aki al centro.

Nel pack ci sono Denis Buckley e Finlay Bealham che affiancheranno il tallonatore Tom McCartney, mentre in seconda linea Andrew Browne (nativo di Galway) conquisterà la sua 150esima presenza con la maglia della Province.

John Muldoon, domani alla presenza numero 297, guiderà ancora la squadra dal centro della terza linea mentre è pronto a debuttare con la Province il giocatore dell’Irlanda 7s, Josh Rowland.

“We’re hugely excited to be back playing this weekend and in such a big game with vital points needed by both teams. All our games with Glasgow are challenging, particularly in Scotstoun where we have never won. But that chance to create a bit of history just adds to the excitement for us. We know there is little room for error as we look towards the business end of the season but all we can do is focus on the next job at hand and our performance tomorrow afternoon.”

Connacht: 15 Tiernan O’Halloran 14 Niyi Adeolokun 13 Bundee Aki 12 Craig Ronaldson 11 Stacey Ili 10 Jack Carty 9 Kieran Marmion 1 Denis Buckley 2 Tom McCartney 3 Finlay Bealham 4 Quinn Roux 5 Andrew Browne 6 Sean O’Brien 7 Jake Heenan 8 John Muldoon (C)
Panchina: 16 Dave Heffernan 17 Ronan Loughney 18 Dominic Robertson-McCoy 19 James Cannon 20 Naulia Dawai 21 John Cooney 22 Tom Farrell 23 Josh Rowland

 

Anche Gregor Townsend può contare sul ritorno di numerosi giocatori dopo il termine del 6 Nations e decide di schierare la miglior squadra possibile per tentare una difficile scalata alla vetta della classifica; con cinque gare a disposizione, Toony sa che il destino dei Warriors non dipende solo da loro ma, ovviamente, è fondamentale che gli scozzesi riescano a fare più punti possibili dei venticinque ancora potenzialmente a disposizione, prima di guardare la classifica e vedere se lo sforzo fatto avrà fruttato i risultati sperati.

Stuart Hogg, nominato ieri “2017 RBS 6 Nations Player of the Championship” parte estremo, a formare con il Centurion Sean Lamont (che ha annunciato l’addio al termine della stagione) e Rory Hughes il triangolo allargato, mentre al centro spazio alla coppia formata da Peter Horne, capitano di giornata, e Nick Grigg. In mediana si riforma anche nel club la coppia della nazionale scozzese Ali Price-Finn Russell.

Nel pack, assente ancora Simone Favaro per l’infortunio che ha costretto il flanker a rinunciare alla sfida del BT Murrayfield di sabato scorso, debutto per Matt Smith che giocherà openside in terza linea con Rob Harley – che con 158 presenze diventerà il secondo Warrior di sempre per numero di caps – e Adam Ashe.

George Horne (una presenza finora per il mediano di mischia) siede in panchina e potrebbe giocare per la prima volta assieme al fratello, Peter, con la maglia dei Warriors; a disposizione ci sono anche i nazionali Fraser Brown, Gordon Reid e Alex Dunbar.

It’s great to welcome so many of our Test players back into our squad, who have all played a part in what was a successful 6 Nations for Scotland,” ha detto Townsend. “They have brought energy and enthusiasm to the group and added quality to our preparations this week. Connacht are a side we respect greatly, from their positive approach to the game and also how hard they work for each other. It should be a cracking game at Scotstoun.

Glasgow Warriors: 15. Stuart Hogg 14. Sean Lamont 13. Nick Grigg 12. Peter Horne (C) 11. Rory Hughes 10. Finn Russell 9. Ali Price 1. Alex Allan 2. Corey Flynn 3. Sila Puafisi 4. Tim Swinson 5. Brian Alainu’uese 6. Rob Harley 7. Matt Smith 8. Adam Ashe
Panchina: 16. Fraser Brown 17. Gordon Reid 18. D’arcy Rae 19. Scott Cummings 20. Lewis Wynne 21. George Horne 22. Alex Dunbar 23. Peter Murchie

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s