6 Nations Femminile: Chloe Rollie, “fiducia e convinzione i nostri punti di forza”

Chloe Rollie scozia femminile vs Italia 6 nations
Alba Ovale – 2017

Broadwood Stadium (Cumbernauld) – “Come descrivere la gara di stasera? Semplicemente fantastica! Lavoro duro, determinazione e convinzione di potercela fare messe in campo da ogni singola giocatrice. Abbiamo giocato ottanta minuti con la certezza di poter fare quello che avevamo preparato, convinte che saremmo state capaci di prenderci il risultato che poi è arrivato.

Chloe Rollie, estremo della Scozia votata Player of the Match – e non solo per le due mete messe a segno – non riesce a contenere la soddisfazione al termine dell’incontro, il secondo successo al 6 Nations della Scozia Femminile, un risultato mai ottenuto prima da quando il Torneo, nel 2007, ha il formato attuale.

La nostra determinazione s’è vista soprattutto quando, dopo venti minuti, ci siamo trovate sotto nel punteggio e un pò in difficoltà. Sapevamo tutte che potevamo farcela, che potevamo vincere e nonostante il primo quarto di gara sia stato piuttosto difficile, non ci siamo mai perse d’animo. Quando siamo riuscite a concretizzare, in campo, la nostra convinzione, la gara è cambiata. Certo, anche le due mete hanno influito perchè quelle sono state un pò la svolta della gara, ma la determinazione ci ha portato a marcare punti e vincere la gara.

La fiducia in noi stesse ci ha cambiate, come squadra. Lo ripeto ma questo è un aspetto fondamentale. C’è una differenza incredibile rispetto al passato, adesso anche in allenamento siamo attente ai dettagli, vogliamo crescere tutte insieme e siamo tutte ancora e sempre più determinate a fare bene, sostenendoci per raggiungere tutte l’obiettivo.

Contro il Galles la Scozia era sotto 0-12 nel primo tempo, andando a riposo sul 7-12 con la meta marcata poco prima dello scadere a cambiare l’inerzia del match. Contro l’Italia, invece, la Scozia è andata ancora sotto 0-12 ma ha saputo ribaltare il risultato già nel primo tempo, andando a riposo avanti.

Sapevamo che la gara contro l’Italia sarebbe stata in qualche modo ancora più dura, dal punto di vista fisico, sapevamo che l’Italia ci avrebbe affrontate subito spingendo sull’acceleratore sia in avvio di gara, sia in avvio di ripresa e sapevamo cosa dovevamo fare per contrastare questo game-plan. In difesa siamo state brave, abbiamo preparato bene la gara studiando quello che loro avrebbero fatto – come le finte di passare l’ovale alle avanti per poi servire le trequarti in sostegno da dietro – e quello che noi avremmo dovuto fare. Siamo stare brave anche a fare il nostro gioco, costringendole a commettere errori e a perdere, in generale, fiducia.

Le mie mete? La prima… Non mi aspettavo che Lisa (Thomson) calciasse l’ovale, mi ha colto un pò di sorpresa ma sono riuscita a seguire l’azione. Io e Lisa siamo molto amiche anche fuori dal campo, ci troviamo bene e ci capiamo al volo! È stato un grande calcio, io ho solo corso per andare a recuperare l’ovale. Avevamo visto in settimana che potevamo sfruttare anche quell’arma, ma averla effettivamente usata in partita dimostra la nostra forza mentale.

A 6 Nations terminato, possiamo dirlo: che questa Scozia debba guardare la Coppa del Mondo alla tv quest’estate è un’ingiustizia. Ma, mi ripeto, per queste ragazze il bello deve ancora venire…

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s