6 Nations: Capitan Barclay suona la carica, “Contro l’Italia serve una reazione”

John Barclay
Alba Ovale – 2017

Oriam (Edimburgo) – “Abbiamo rivisto la nostra prestazione, dal punto di vista tecnico e tattico e cercato di capire dove abbiamo sbagliato. Abbiamo adesso l’ultima opportunità, contro l’Italia, per chiudere il nostro 6 Nations in crescendo, prendendoci il terzo successo e potenzialmente il secondo posto in classifica generale, un risultato che non arriva da molto tempo e sinceramente siamo concentrati su questo.

John Barclay, confermato capitano anche per l’ultima gara del 6 Nations, in programma sabato contro l’Italia, suona la carica perchè sa che, mai come quest’anno, la Scozia ha davvero più di una chance – nonostante la bruciante sconfitta di Twickenham – di vincere tre gare e chiudere nel punto più alto in classifica dal 2006.

Ogni partita è importante, noi vogliamo vincere ogni partita ma sappiamo che quella che ci attende sabato sarà una sfida molto dura, come lo sono sempre quelle contro l’Italia. Sappiamo che se vogliamo vincere dovremo giocare molto meglio di quanto fatto sabato scorso, anche. Vern (Cotter) è stato chiaro, ci ha detto che non è importante vincere perchè è la sua ultima gara o per altri motivi, è solo importante vincere perchè la Scozia deve fare bene, deve mettere in campo la prestazione che tutti ci attendiamo e deve prendersi il risultato migliore possibile, sempre.

Sabato abbiamo commesso troppi errori, abbiamo regalato troppe punizioni e nel complesso giocato male ma siamo un gruppo di giocatori che non si risparmia critiche, che analizza onestamente le proprie performance e che, come detto, riconosce i propri errori. La cosa fondamentale, adesso, è analizzare la gara ma pensare subito al futuro. È importante avere una reazione nel prossimo weekend, ma una reazione giusta, senza pensare di strafare. Siamo fiduciosi in noi stessi, vogliamo regalare ai nostri tifosi e a noi stessi un’ultima vittoria per finire il Torneo nel miglior modo possibile. Vogliamo sempre rappresentare il nostro Paese al meglio.”

L’Italia è sempre una squadra difficile da affrontare e ultimamente hanno messo in campo tattiche innovative, cercando di fare qualcosa di nuovo in ogni parte del campo per confondere le idee agli avversari. Cercheremo di affrontare la gara con serenità, vedendo di reagire ad ogni loro tattica prontamente e nel miglior modo possibile per renderle inefficaci. Ogni squadra ha le sue tattiche, come detto noi cercheremo di concentrarci su noi stessi e su quello che dobbiamo fare per prenderci il risultato. Sergio Parisse è un po’ il loro punto di riferimento, che cercano sempre di coinvolgere in ogni azione, ma noi dovremo essere bravi a trovare le contromisure.”

Alex Dunbar – “Quella di sabato è stata una partIita in cui le cose non sono andate come dovevano per noi; certo, restare in inferiorità non ci ha aiutato ma poi abbiamo mancato qualche placcaggio e anche la nostra fiducia è venuta un po’ a mancare.

Dobbiamo tornare alla base per noi, back to basics, perchè nelle prime gare del Championship abbiamo fatto bene, prima della sfida contro l’Inghilterra. Dobbiamo tornare a giocare come sappiamo, fare quello che ci riesce bene e farlo cercando di stare tranquilli.
Dopo la gara di Londra, abbiamo cercato di focalizzarci come gruppo su quello che possiamo fare per invertire di nuovo la rotta; siamo un gruppo che non ha problemi ad analizzare onestamente le gare, tutti vogliamo migliorare e dimenticare quella gara.
Abbiamo tutti riconosciuto i nostri errori e tutti sappiamo cosa dobbiamo fare.”
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s