6 Nations: Fagerson sicuro, “possiamo chiudere il Torneo in crescendo”

Zander Fagerson
Alba Ovale – 2016

Zander Fagerson, pilone dei Glasgow Warriors, nonostante la giovane età, si è già ritagliato un posto ‘fisso’ nel XV della Scozia – aspetto che, va sottolineato, per come è cresciuto il gruppo dei Dark Blues negli ultimi due anni evidenzia ancora di più il suo valore.

Fagerson partirà quasi sicuramente titolare anche sabato nel match contro l’Italia, ultima occasione per la Scozia per mettere punti in cascina per centrare il traguardo del secondo posto in classifica generale, che sarebbe il miglior risultato del Cardo dal 2006.

Certo, l’edizione in corso sarà anche – purtroppo, va detto – ricordata per la dura sconfitta rimediata a Twickenham in un’annata che, dopo anni, vedeva la Scozia con più di qualche chance di rompere l’incantesimo che ha impedito di vincere all’HQ dal lontano 1983.

È stata una sconfitta molto dura da accettare,” ammette Zander. “È come se non fossimo scesi in campo. Adesso, però, abbiamo una chance di porre rimedio a quanto fatto sabato scorso, un’occasione che non vogliamo perdere. La gara contro l’Inghilterra è semplicemente stata un orrendo one-off, dove abbiamo avuto anche un cartellino giallo e moltissimi infortuni. In gare come quella, se non scendi in campo con la giusta concentrazione rischi di subire una sconfitta pesante.”

“Questa settimana vogliamo rimediare a quanto fatto, lo dobbiamo a noi stessi e ai nostri tifosi. Dobbiamo rivedere l’ultima gara, cercare di analizzarla e passare oltre, credo sia l’unico modo per poter ripartire. Non pensiamo al punto di bonus, pensiamo a scendere in campo con la giusta convinzione e a metterci nelle migliori condizioni possibili, poi se avremo occasione di prenderci anche il bonus point vedremo al momento. Siamo un grande gruppo, stiamo crescendo molto e abbiamo dimostrato, dopo la sconfitta contro la Francia, di esser stati capaci di reagire contro il Galles; dovremo essere capaci di fare altrettanto sabato.

Anche l’assistant coach Jonathan Humphreys è convinto che la Scozia sarà capace di riprendere il cammino senza particolari contraccolpi.

“Non ci sono tanti aspetti positivi nel continuare a pensare alla gara di sabato; dobbiamo, ovviamente, cercare di analizzarla bene per capire dove abbiamo sbagliato e che lezioni possiamo imparare ma poi dobbiamo concentrarci sul futuro e sulla prossima partita. Abbiamo poco tempo in vista della gara contro l’Italia e dobbiamo pensare solo a quella.”

“Come staff tecnico, abbiamo visto i test match e il 6 Nations come un blocco unico di otto partite e siamo fiduciosi che questo gruppo potrà chiudere questo ciclo di gare nel migliore dei modi, perchè oltretutto abbiamo ancora la possibilità di vincere tutte le tre gare casalinghe nel Torneo e chiudere in ottima posizione di classifica. Questo gruppo ha saputo affrontare molti momenti difficili e ne è sempre uscito bene, sono convinto che faremo così anche questa volta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s