6 Nations Femminile: Sarah Hunter, “successo importante su cui costruire in vista dell’Irlanda”

©INPHO/Dan Sheridan

The Twickenham Stoop (Londra) – “Prima della gara siamo state chiare: volevamo essere dominanti in ogni aspetto, volevamo fare bene le cose semplici, come nelle fasi statiche o nelle giocate che coinvolgono il reparto dei trequarti, e tenere vivo il momentum, facendolo se possibile anche crescere e credo che oggi ci siamo riuscite.

Sarah Hunter, capitana delle Red Roses, è ovviamente soddisfatta del risultato ottenuto contro la Scozia ma si capisce anche dal modo in cui analizza la gara che, ancora più dei tanti punti messi a segno, è soddisfatta per come sono arrivati.

La sconfitta – pesante – che le campionesse del mondo hanno inflitto alla Scozia (64-0) è, a tutti gli effetti, l’esito giusto in una gara dominata dal primo all’ultimo minuto. Come la controparte maschile, infatti, l’Inghilterra aveva qualcosa da dimostrare dopo la vittoria sull’Italia e la Scozia ha un po’ pagato caro il prezzo della voglia di riscossa inglese.

Hunter, prima di concentrarsi sulla prossima gara, rende onore alle avversarie, che hanno “messo pressione in ogni reparto per tutta la gara, un esempio del carattere che c’è nella loro squadra e devo dire che noi abbiamo apprezzato quanto messo in campo dalla Scozia, perchè ci ha anche permesso di fare una sorta di test veritiero in vista del match di Dublino.”

“Siamo molto contente di avere raccolto una vittoria così, nonostante in alcuni momenti non siamo state proprio perfette e abbiamo punti su cui concentrarci in settimana in vista della sfida contro l’Irlanda. Siamo molto dure con noi stessi in termini di analisi delle nostre prestazioni, perché fissiamo standard alti e vogliamo migliorarci sempre, settimana dopo settimana. Non guardiamo al risultato, ma alla prestazione e a quello che potevamo fare diversamente, in modo da poter essere sicure di correggere gli errori. Questo successo è comunque un’ottima piattaforma da cui ripartire in vista della grande gara di venerdì prossimo.”

Già, la sfida di Donnybrook contro l’Irlanda deciderà non solo chi vincerà il Women’s 6 Nations, ma anche chi si prenderà il Grand Slam. Non sarà facile per le Red Roses, nonostante la prova di forza contro la Scozia, perchè “giocare in casa loro, nel giorno di San Patrizio sarà decisamente un ‘hell of a test’ e noi sappiamo che dobbiamo essere al nostro meglio per poter prenderci il risultato.”

Sarah torna a firmare autografi e fare foto con le tifose a bordo campo, c’è ancora un po’ di tempo prima di cominciare ad analizzare la performance, è giusto prendersi i meritati applausi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s