Sei Nazioni Femminile: Rhona Lloyd, “il rugby è sempre stata la mia passione”

13301880_fotor
Credit: Scottish Rugby / SNS

Oriam (Edimburgo) – “In Francia abbiamo fatto bene per venti minuti e tenuto nel primo tempo, poi abbiamo cominciato male la ripresa e la gara è andata come tutti sappiamo. La cosa più positiva, però, è che subito dopo la gara ci siamo scosse, abbiamo recuperato in fretta e già il giorno successivo eravamo nello stesso stato mentale che ci ha portate a fare bene contro l’Irlanda. Siamo tutte concentrate sulla prossima gara, vogliamo tornare in campo a Broadwood e fare bene.

Rhona Lloyd, ala della Scozia e della Edinburgh University, è pronta a scendere in campo venerdì contro il Galles, quando conquisterà il decimo cap della sua relativamente breve carriera internazionale.

Non avevo mai giocato in Francia, avevo sentito parlare dell’ambiente, è noto sia molto difficile affrontare le francesi e l’atmosfera ti può intimidire ma viverlo è stata tutta un’altra cosa, nel secondo tempo quando siamo rientrate in campo abbiamo davvero sentito la pressione e ho capito che quanto si dice è vero. È un’esperienza ‘difficile’ da vivere ma comunque un’esperienza che sono contenta di aver fatto.”

“Abbiamo analizzato le statistiche, confrontandole, delle ultime due gare giocate e, senza dubbio, sappiamo che possiamo fare molto, molto meglio di quanto fatto in Francia. Credo che la nostra prestazione un po’ così sia stata determinata da una qualche difficoltà ad entrare nel giusto stato mentale, ma ripeto siamo tutte concentrate sulla prossima sfida.”

Contro l’Irlanda abbiamo fatto molto bene, finita la gara avevo una sensazione positiva, però la mattina dopo ho pensato ‘avremmo potuto vincere, siamo arrivate così vicine!’ ma l’Irlanda è davvero una grande squadra. La nostra prestazione è stata molto buona e ci ha dato molta fiducia in vista delle prossime due gare casalinghe, contro Galles e Italia.

Mentre la Francia gioca un rugby molto veloce, con tanti offload, ed è quasi sempre imprevedibile, il Galles è una squadra più ‘compassata’ e in generale credo siamo pronte alla sfida. Ci crediamo, dopo la gara contro l’Irlanda abbiamo avuto una grande iniezione di fiducia.

Rhona si troverà di fronte, sull’ala sinistra, la debuttante Jasmine Joyce, che l’estate scorsa ha preso parte alle Olimpiadi di Rio con la maglia del Team GB Sevens. “La pressione è tutta sulle sue spalle, sono pronta alla sfida con lei, sarà difficile ma è decisamente una delle sfide che più mi fa piacere affrontare perchè mi darà occasione di dimostrare cosa posso fare contro un’avversaria molto forte, che ha preso parte alle Olimpiadi.

Loro hanno due nuove giocatrici e ci hanno già battute a Cardiff quest’anno nel test giocato un mese fa. Il Galles vinse 15-0, ma noi abbiamo avuto due mete annullate – una per un in-avanti nell’area di meta, l’altra con l’azione che si è fermata per un passaggio in-avanti in fase di costruzione e nonostante il risultato abbiamo mostrato buone cose.

Rhona ha iniziato a giocare a rugby molto giovane, “era il mio primo anno di high school, avevo circa dodici anni. Una delle giocatrici della Scozia Femminile era venuta nella mia scuola (la Tynecastle High School, che sorge di fronte allo stadio degli Hearts) una testing session e mi ha chiesto di andare a visitare le Murrayfield Wanderers. Ho fatto molti sport prima di intraprendere la carriera di giocatrice di rugby, poi a sedici-diciassette anni ho dovuto scegliere e ho scelto l’ovale. Il rugby è sempre stato il mio sport preferito, uno sport con grande potenziale; sapevo che il rugby sarebbe stata una disciplina alle Olimpiadi e ai Commonwealth Games, per esempio, e grazie al rugby avrei potuto raggiungere obiettivi importanti ma sinceramente non mi aspettavo, lo scorso anno, di essere inserita nella nazionale per il 6 Nations.
Quest’anno, invece, mi sentivo più pronta; quando ci siamo ritrovate sapevo cosa aspettarmi e ci conoscevamo come gruppo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s