PRO12: Warriors “Ruaned” a Belfast. Treviso dura solo un tempo a Cardiff

Ruan Pienaar
Alba Ovale – 2016

Ruan Pienaar (quanto verrà rimpianto il prossimo anno a Belfast…) con una prestazione ‘monstre’ guida Ulster al successo sui Glasgow Warriors, che non solo perdono terreno sulla top-four (adesso distante 8 punti) ma vengono anche scavalcati dagli Ulstermen al quinto posto.

Al Kingspan Stadium, dove tre stagioni fa i Warriors alzavano al cielo il trofeo celtico, finisce 37-17 per Ulster che marca cinque mete (Bowe, Reidy, Stockdale – doppietta, inframezzata dalla meta del bonus offensivo di Pienaar al 52′) lasciando ai Glaswegians solo la soddisfazione di vedere il giovane estremo Thomson debuttare alla grande con una meta. Per il resto, poco da salvare in un fine settimana in cui sembra andare tutto storto per gli scozzesi.

I Cardiff Blues, infatti, dopo aver approcciato malissimo la gara casalinga contro il Benetton Rugby, nella ripresa  travolgono i Leoni marcando, in media, un punto a minuto (sette mete solo nel secondo tempo!) e chiudendo sul 57-20.

Il successo manda i Blues a otto lunghezze dalla top-six, obiettivo dichiarato ad inizio stagione; se i Warriors non riusciranno ad invertire la rotta (e domenica saranno di scena a Swansea contro gli Ospreys…) i gallesi possono tenere viva la speranza di accorciare ulteriormente le distanze con una vittoria al Myreside contro Edinburgh, apparso ormai senza motivazioni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s