6 Nations Femminile: Inghilterra vince in rimonta. Galles corsaro a Jesi

img_2084_fotor
Alba Ovale – 2017

Nelle due gare che hanno completato il quadro della prima giornata del 6 Nations Femminile disputate ieri, successi importanti per Inghilterra e Galles – che non riescono però a prendersi il punto di bonus offensivo e restano un punto dietro l’Irlanda in classifica.

A Twickenham, le Red Roses battono la Francia e iniziano nel migliore dei modi la rincorsa ad un titolo che non vincono dal 2012. Les Bleues scappano sul 13-0 nel primo tempo, prima che Sarah Hunter e compagni mettano in scena un grande “coming back” chiudendo la gara con un contro-parziale di 26-0 grazie alle mete di Danielle Waterman (alla 22esima marcatura in 23 presenze) e Amy Wilson Hardy e al piede di Emily Scarratt, che aggiunge 16 punti dalla piazzola.
È stato fantastico ottenere il risultato in questo modo, abbiamo fatto un secondo tempo davvero incredibile“, ha detto Sarah Hunter al termine della gara. “Sapevamo di non essere perfette e di avere davanti a noi tanto lavoro da fare e nel primo tempo la Francia ci ha attaccate subito, tenendo l’ovale a lungo e mettendoci in difficoltà, ma noi abbiamo dimostrato nella ripresa la forza del nostro gruppo. Nell’intervallo abbiamo parlato e ci siamo dette di non guardare il tabellone, perchè le partite durano ottanta minuti e avevamo tutto il tempo di rimetterci in piedi. Siamo tornate a giocare come sapevamo, we went back to the England way.
Finisce 26-13 per le Red Roses.

Nel primo pomeriggio, il Galles riesce a battere l’Italia – che si era imposti negli ultimi tre anni – al termine di una gara molto combattuta.
Davanti ai 3300 spettatori, le gallesi marcano tre mete – ultima con capitan Phillips – e si prendono un successo che permette loro di iniziare al meglio il 6 Nations.
Abbiamo trovato uno stadio molto caloroso, un’ottima atmosfera, tutti i presupposti per far bene. Purtroppo abbiamo concesso i primi 25 minuti di partita al Galles, che ha preso fiducia ottenendo il primo vantaggio. Nella seconda metà del primo tempo abbiamo reagito bene, ma ci è mancato soprattutto nel secondo tempo il ritmo partita, sfruttando poco le accelerazioni e non riuscendo ad esprimere il nostro consueto gioco. Pensiamo già alla prossima partita, sappiamo dove dobbiamo lavorare,” ha detto Giandomenico, head coach delle Azzurre.
A Jesi, il Galles vince 8-20.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s