PRO12: Warriors vittoriosi a Treviso – ma che fatica!

img_9785_fotor
Alba Ovale – 2016

I Glasgow Warriors conquistano un importantissimo successo, impreziosito dal punto di bonus offensivo, faticando ben oltre il previsto a Monigo contro il Benetton Treviso, che deve rimpiangere i troppi punti gettati al vento dalla piazzola.

Una meta di Rory Clegg a cinque minuti dallo scadere regala ai ragazzi di coach Townsend la vittoria, ma va detto che oggi i Leoni avrebbero meritato almeno il pareggio per quanto messo in campo.

Cinque mete per i Glaswegians, tre per Treviso che dopo tre minuti rompe l’equilibrio andando oltre la linea con Sperandio – ma la difesa scozzese non è esente da colpe.
Allan sbaglia la trasformazione e poco dopo il grubber, regalando ad Hogg l’ovale per la meta scozzese – con l’estremo, oggi schierato apertura, che si fa ottanta metri di corsa prima di andare in tuffo oltre la linea italiana. Tre minuti dopo arriva la seconda meta dei Warriors, stavolta con Tommy Seymour che chiude una bella azione nata dal break di Murchie – e dall’errore di McLean che si fa battere da un avversario in una palla alta sulla metà campo.

I Warriors passano ancora con Adam Ashe e Hogg trasforma anche questa marcatura, portando i suoi avanti 5-21; Ashe, poco dopo, regala la meta al Benetton quando serve Murchie nella proprio area di meta con un passaggio sballato su cui l’estremo è impacciato, lasciandosi scappare l’ovale su cui si avventa Budd. Allan, dopo due errori, trasforma da sotto i pali e a tempo scaduto è ancora preciso con un calcio di punizione mandando le squadre a riposo sul 15-21.

Nella ripresa i Leoni hanno subito occasione di accorciare ulteriormente il distacco ma Allan sbaglia un calcio, mettendone a segno un altro (18-21) prima che Clegg vada in meta regalando il bonus offensivo ai Warriors.

I Leoni, però, continuano a spingere e mettono in grosse difficoltà la retroguardia scozzese che concede qualche punizione di troppo. Ian McKinley fa 1/2 dalla piazzola, poi la meta di Dean Budd – con vantaggio italiano – pareggia il conto.

Quando la gara sembra ormai decisa, l’azione più bella della giornata culmina con la quinta meta dei Warriors che punisce Treviso ben oltre i propri demeriti.

A Monigo finisce 28-35, con i Warriors che, in attesa di Leinster-Ulster, tornano nella top-four celtica.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s