Champions Cup: Gli Scarlets battono Toulon. Clermont e Sarries virtualmente ai quarti

champions cup bandierina orizzontale
Alba Ovale – 2016

Gli Scarlets sorprendono il RC Toulon e si prendono un successo prestigioso nel quarto turno di Champions Cup e tornano in corsa, se non per il primo posto della Pool 2, almeno per sperare di passare il turno come una delle migliori seconde – anche se, con 8 punti in quattro gare, ai ragazzi di coach Pivac serve una vera e propria impresa.

Finisce 22-21 al Parc y Scarlets di Llanelli una gara combattuta fino alla fine; gli Scarlets scappano sul 22-15 al 63′ (piazzato di Patchell) ma devono soffrire fino alla fine, perchè dopo due piazzati di Leigh Halfpenny andati a segno, negli ultimi sei minuti Toulon manca ben tre calci (due punizioni e un drop).

I Saracens con una vittoria sofferta sui Sale Sharks (24-10 all’AJ Bell Stadium di Salford) possono già virtualmente festeggiare il passaggio ai quarti di finale con due turni di anticipo. I campioni d’Europa hanno adesso otto punti di vantaggio su Toulon, seconda nella Pool 2 e potrebbero festeggiare il passaggio alla fase ad eliminazione diretta già nel prossimo turno, quando sfideranno gli Scarlets a Llanelli.

L’ASM Clermont Auvergne riscatta la sconfitta di settimana scorsa a Belfast lasciando a secco Ulster nella gara dello Stade Marcel Michelin; i francesi vincono 38-19 e ipotecano il passaggio ai quarti, approfittando al meglio della inaspettata sconfitta patita ieri da Bordeaux in casa contro i Chiefs. Ulster, invece, ha due turni per cercare di mettere in cascina più punti possibili e sperare di passare il turno come una delle migliori seconde, ma sarà molto difficile; la sfida di metà gennaio contro i Chiefs, ad Exeter, è già una vera e propria finale per gli Ulstermen.

Il successo di Castres su Montpellier, infine, lascia Leinster in vetta alla Pool 3 con cinque punti di vantaggio sugli Heraltois, prossimi avversari alla RDS Arena a metà gennaio. Un successo separa i Dubliners dalla fase ad eliminazione diretta, mentre Jake White e i suoi ragazzi – che oggi hanno pagato carissimi i minuti giocati in 13 a cavallo dell’ora di gioco, dopo il rosso a Paul Willemse e il giallo a Du Plessis tre minuti dopo – rischiano adesso di non qualificarsi per i quarti.

(updated alle 7.27pm)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s