Champions Cup: Chiefs, impresa a Bordeaux. I Tigers salvano l’onore – e fanno un regalo ai Warriors

Alba Ovale - 2016
Alba Ovale – 2016

La seconda giornata del quarto turno di Champions Cup si apre con una grande sorpresa, ovvero il successo degli Exeter Chiefs in trasferta contro Bordeaux. I chiefs si impongo 20-12, lasciando a secco i francesi le cui speranze di continuare a lottare per un posto nei quarti di finale subiscono un brusco stop, ancora prima che Ulster domani scenda in campo a Clermont.
Per Bordeaux – che gioca in quattordici dal 48′ per il rosso mostrato a Nans Ducuing – va a segno solo Beauxis dalla piazzola, mentre i Chiefs – a loro volta per venti minuti in quattordici, per i due gialli presi da Lees nel primo tempo e Holmes nella ripresa – a segno Waldrom e Cowan-Dickie, con Slade che aggiunge i punti al piede.

Nel match-clou di giornata, i Leicester Tigers vendicano la bruciante sconfitta patita al Thomond Park settimana scorsa superando Munster al Welford Rd. In una gara molto combattuta, decisivo è il giallo preso da Simon Zebo nei minuti finali e, soprattutto, il piede di Owen Williams, che da quasi cinquanta metri trova i pali al 79′ fissando il risultato sul 18-16 con cui si chiude la gara. Munster ha una gara da recuperare (7 gennaio in Francia contro il Racing 92) ma al momento deve lasciare la vetta della Pool 1 ai Glasgow Warriors, che sono pronti ad accoglierli nel quarto turno.

Lo Stade Toulousain si spaventa in avvio, ma non ha poi problemi a superare le Zebre prendendosi il punto di bonus offensivo al 22′ (quarta meta di Bonneval) marcando otto mete nel successo 54-15 che manda i francesi temporaneamente in vetta alla Pool 2. Per gli italiani, in meta D’Apice al 2′ e Johan Meyer, con Canna che aggiunge cinque punti al piede. Nella Pool 2, adesso, può succedere di tutto perchè il successo raccolto da Connacht sugli Wasps (20-18) allo Sportsground, con una meta di Naulia Dawai al minuto 80+1, e soprattutto alla trasformazione di Carty al minuto 80+2, lascia dopo quattro giornate tre squadre in vetta alla classifica a 13 punti.

La sfida dell’Aviva Stadium tra Leinster e Northampton Saints è, dopo l’illusione iniziale per gli ospiti, un monologo dei Boys in Blue che affondano, con nove mete, le (poche) residue speranze dei Saints di qualificazione per i quarti. Imbarazzante il risultato finale (60-13) che lancia i Dubliners in vetta alla Pool 3, in attesa del derby francese di domani tra  Castres e Montpellier.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s