Test Match: Laidlaw, “contro l’Argentina gara importantissima”

img_7177_fotor
Alba Ovale – 2016

Oriam (Edimburgo) – “Siamo estremamente dispiaciuti per come sia finita la gara contro l’Australia. Per come è finita la gara, è difficile dire cosa riusciamo a prenderci di positivo perchè la sconfitta ci ha lasciati molto delusi. Certo, loro sono una buona squadra e ci hanno attaccato direttamente con molti pick-and-go e tenendo l’ovale, ma noi abbiamo commesso un paio di errori nei momenti decisivi che ci sono costati molto cari. Ne abbiamo parlato appena dopo la gara, abbiamo concesso troppe punizioni che hanno permesso all’Australia di guadagnare territorio e tenere il possesso, un fattore che si è rivelato decisivo. Quando una gara è così combattuta, anche una sola decisione sbagliato può rivelarsi fatale.

Greig Laidlaw, capitano della Scozia, apre il consueto appuntamento settimanale coi media senza nascondersi, con una sincera analisi della gara persa contro i Wallabies sabato scorso. Non accetta, però, critiche sulle presunte difficoltà della Scozia di mantenere alto il livello del gioco per tutti gli ottanta minuti: “Onestamente, credo che abbiamo giocato per tutta la gara ad un buon livello, come ho già detto qualche scelta sbagliata e alcune punizioni concesse ci sono costate care ma non vedo né un problema di tenuta fisica, né di tenuta mentale. Nel secondo tempo ci siamo difesi troppo, forse, tirandoci addosso gli avversari e mettendoci sotto pressione; avremmo dovuto anche tenere di più la palla rimanendo più disciplinati. Alla fine abbiamo giocato moltissime fasi, anche a tempo scaduto, ma siamo partiti da troppo lontano complicandoci un po’ la vita.

L’Argentina è una squadra che è cresciuta molto negli ultimi anni. Sono molto forti, tradizionalmente, in mischia chiusa e sono anche molto bravi con gli offload; contro di loro abbiamo raccolto un buon risultato un paio di stagioni fa e vogliamo costruire su quello. Abbiamo guardato le loro ultime gare per cercare di capire dove possiamo colpirli. A loro piace molto giocare utilizzando le rimesse laterali come piattaforme d’attacco e tenere l’ovale, piuttosto che calciarlo via. Prender parte al Rugby Championship li ha aiutati, ma va dato loro merito di aver capito che dovevano cambiare il loro stile di gioco, si sono impegnati in quella direzione e ci sono riusciti.”

Credo che i risultati recenti hanno mostrato dove siamo, adesso. Nello scorso 6 Nations abbiamo vinto due gare e siamo andati vicini a vincerne altre, sabato ancora siamo andati molto vicini alla vittoria e sono convinto che se continueremo a giocare con questa mentalità le vittorie arriveranno.

Il Ranking di World Rugby è qualcosa di molto importante per noi, in vista dei sorteggi per la prossima RWC e sabato vogliamo fare bene anche per questo. Se riusciremo a contenere la nostra indisciplina e giocare concentrati fino alla fine avremo più di una chance di vincere e prenderci dei punti fondamentali per il ranking. 
La Coppa del Mondo è una competizione già difficile di suo senza andare a complicarci la vita mettendoci nelle condizioni di essere inseriti in un girone difficile; storicamente si vede che tutte le squadre giocano, in media, molto meglio durante la RWC e anche per questo dovremo cercare di vincere più partite possibile adesso per evitare spiacevoli sorprese.

In chiusura, Laidlaw cita i due giovani piloni scesi in campo sabato per evidenziare che il gruppo della Scozia sta prendendo maggiore profondità con innesti di ragazzi giovani: “È stato bello vedere sabato scorso molte facce nuove, molti giovani che sono cresciuti a Edimburgo o Glasgow giocare con la maglia della Scozia e darci maggiore profondità in tutti i reparti. Per esempio Allan Dell e Zander Fagerson, due ragazzi giovani entrati in campo dall’inizio in due posizioni critiche e che hanno giocato molto bene.” 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s