PRO12: Edinburgh batte Ulster e torna a sorridere

img_1423_fotor
Alba Ovale – 2016

BT Murrayfield (Edimburgo) – Edinburgh Rugby arriva alla lunga pausa per i test match autunnali col sorriso, dopo il netto successo ottenuto stasera in casa contro Ulster.
I Gunners sono stati in totale controllo del match per almeno un’ora, dominando le fasi statiche e convincendo anche in fase di possesso con belle giocate e una gestione intelligente dell’ovale. Si rivede anche Duncan Weir, dopo più di un mese di assenza per l’infortunio alla mandibola, che stasera gioca venticinque minuti e mette a segno due piazzati. La nota negativa della serata è ‘solo’ il mancato punto di bonus offensivo, con lo sforzo profuso dai Gunners che si ferma a sole tre mete marcate.
Per Ulster, dopo un bell’inizio di stagione, è ancora buio totale. Terza sconfitta consecutiva in PRO12, arrivata stavolta in una gara dove i nordirlandesi non sono mai stati capaci di rendersi pericolosi ad eccezione di qualche rara incursione e dell’ultimo quarto di gioco, quando i Gunners avevano già mollato.

La gara si apre con Edinburgh oltre la linea due volte in nove minuti e avanti 15-0 dopo sedici minuti, con Mata e Hoyland che sono bravi a chiudere un paio di azioni corali e i piedi di Tovey (una trasformazione) e Kinghorn (piazzato da quasi metà campo) che aggiungono cinque punti . Ulster si vede solo al 25′, quando Pienaar, ancora una volta il migliore dei suoi, mette a referto i primi punti chiudendo il parziale dei Gunners sul 15-0. Altri due piazzati, stavolta di Weir, fissano il punteggio sul 21-3 con cui le squadre vanno a riposo.

Nella ripresa si vede ancora Edinburgh, che trova la terza meta con Bradbury a chiudere un’azione nata da una mischia a favore di Ulster sui 22m scozzesi. Du Preez recupera l’ovale nella mischia e serve Kennedy; il mediano di mischia parte sulla sinistra inseguito da Pienaar, che riesce a togliergli la palla che viene però recuperata dal neo-entrato (ed ex di serata) Michael Allen, bravo a premiare il sostegno di Magnus Bradbury al suo interno.

La trasformazione di Tovey manda i Gunners sul 28-3 e chiude la gara. Ci sarebbe ancora tempo per cercare il bonus offensivo ma, dopo un’ora di non-gioco, Ulster trova l’ispirazione per salvare l’onore. Prima, una meta di Piutau viene inspiegabilmente annullata dal TMO – che vede un in-avanti dell’estremo nordirlandese mentre controlla da terra il box kick maligno di Marshall. Gli Ulstermen passano poco dopo con Aaron Cairns va in meta, bravo a battere Tovey a recuperare il passaggio al piede di Marshall. Pienaar trasforma da posizione angolata per il 28-10, un risultato ancora, comunque, troppo pesante per Ulster. Al 70′ arriva la seconda meta nordirlandese, stavolta con Stockdale che si infila in un buco clamoroso lasciato dalla difesa scozzese e va a schiacciare l’ovale quasi sotto i pali. Pienaar trasforma ancora (28-17) rianimando una gara che sembrava ormai decisamente chiusa. Non succede più molto, però, e il risultato non cambia più.
Edinburgh torna al successo, per Ulster, invece, arriva la terza sconfitta consecutiva in Guinness PRO12 e va verso la pausa fuori dalla top-four celtica.

Edinburgh Rugby 28
Ulster Rugby 17

Score: 2′ Mata m Tovey tr (7-0), 9′ Hoyland m (12-0), 16′ Kinghorn cp (15-0), 28′ Pienaar cp (15-3), 28′ Weir cp (18-3), 34′ Weir cp (21-3); 47′ Bradbury m Tovey tr (28-3), 66′ Cairns m Pienaar tr (28-10), 70′ Stockdale m Pienaar tr (28-17).

Edinburgh Rugby:  15. Blair Kinghorn 14. Damien Hoyland 13. Chris Dean 12. Phil Burleigh 11. Tom Brown 10. Jason Tovey 9. Sean Kennedy 1. Jack Cosgrove 2. Neil Cochrane (C) 3. Murray McCallum 4. Fraser McKenzie 5. Ben Toolis 6. Viliame Mata 7. Jamie Ritchie 8. Magnus Bradbury
A disposizione: 16. Stuart McInally 17. Kyle Whyte 18. Felipe Arregui 19. Lewis Carmichael 20. Cornell Du Preez 21. Sam Hidalgo-Clyne 22. Duncan Weir 23. Michael Allen

Ulster Rugby: 15 Charles Piutau 14 Tommy Bowe 13 Luke Marshall 12 Sam Windsor 11 Rob Lyttle 10 Brett Herron 9 Ruan Pienaar 1 Kyle McCall 2 Rob Herring (C) 3 Wiehahn Herbst 4 Dan Tuohy 5 Franco van der Merwe 6 Pete Browne 7 Clive Ross 8 Sam Reidy
A disposizione: 16 John Andrew 17 Andrew Warwick 18 Kane Ross 19 Robbie Diack 20 Conor Joyce 21 Paul Marshall 22 Aaron Cairns 23 Jacob Stockdale

HT: 21-3
Note: 6°C, pioggia solo prima del match, vento quasi assente.
Man of the match: Fraser McKenzie (Edinburgh Rugby)
Spettatori: 5336
Arbitro: Andrew Brace (IRFU)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s