Coppe Europee: Warriors, contro i Tigers inizia la rincorsa ai quarti

SAMSUNG
Alba Ovale – 2015

I Glasgow Warriors entrano nella settimana che precede il debutto stagionale in Champions Cup, in programma venerdì 14 contro i Leicester Tigers (kick off 7.45pm, direzione di gara affidata al francese Mathieu Raynal) sulla scorta di due vittorie consecutive in Guinness PRO12 ma, anche, con qualche pensiero.

I due successi esterni, ottenuti contro NG Dragons e Zebre, hanno riportato i Glaswegians nella top-four celtica e messo punti pesanti in cascina in vista dei prossimi mesi; contando che Townsend è stato costretto, fin dalle prime fasi della gara persa in casa contro Ulster, ad inventarsi la formazione, buttando nella mischia molti giovani e schierando elementi fuori dalla loro posizione naturale (Fraser Brown che si prende il titolo di man of the match a Newport come openside flanker resterà qualcosa di storico) le due vittorie valgono, se possibile, ancora di più.

In PRO12 i Warriors, nelle ultime stagioni, hanno sempre fatto bene, uscendo alla distanza anche in annate, come la scorsa, dove hanno avuto un inizio molto difficile, ma l’Europa resta una “ferita aperta” e un conto in sospeso per Townsend e i suoi ragazzi, mai capaci, finora, di superare la fase a gironi e giocarsi una gara di quella ad eliminazione diretta. Negli anni recenti, forse solo nella stagione 2014/15 i Glaswegians sono andati davvero vicini alla qualificazione, battendo Bath all’esordio in casa e il Montpellier-Herault (in casa e trasferta) ma sprecando le chance prima con la doppia sconfitta contro lo Stade Toulousain, poi al Rec, ma al termine di una gara combattuta fino alla fine, decisa da due mete tecniche, che ha mandato i Termali nella storia come la prima squadra a qualificarsi per i quarti della massima competizione europea dopo aver iniziato la fase a gironi con due sconfitte.

Già, perchè iniziare il cammino europeo con una sconfitta casalinga – come successo l’anno scorso contro i Northampton Saints allo Scotstoun Stadium, per esempio, ma era la seconda giornata e i Warriors erano già stati battuti a Colombes dal Racing 92 – potrebbe costare carissimo, contando che le avversarie di quest’anno sono Munster, Racing 92 (ancora) e Leicester Tigers.

Proprio questi ultimi saranno, come detto, i primi ostacoli sulla strada verso i quarti – ricordiamo che le finali, quest’anno, si giocheranno al BT Murrayfield di Edimburgo. Cockerill e i suoi ragazzi, dopo sei giornate, siedono al quarto posto in classifica in Aviva Premiership, con quattro successi (ultimo, con bonus, contro i Worcester Warriors) e due sconfitte (in casa contro gli Wasps e in trasferta contro i Sale Sharks, ma a Newcastle i Tigers hanno rischiato molto, battendo i Falcons di un solo punto), a sei punti di distacco dai Saracens. I Tigers hanno marcato 18 mete, subendone però 16, e hanno una differenza punti positiva (+33, con 172 punti messi a segno e 139 concessi agli avversari).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s