PRO12: Edinburgh contro Treviso per cancellare la serie negativa

balir-kinghorn
Alba Ovale – 2016

Edimburgo – Un successo nelle ultime nove giornate di Guinness PRO12 per Edinburgh Rugby, contando – ovviamente – anche le gare giocate nella scorsa stagione. Prima della vittoria ottenuta nel secondo turno contro gli Scarlets, i Gunners avevano sorriso per l’ultima volta in casa contro le Zebre nell’aprile scorso.

Un ruolino di marcia inaccettabile per un club che parte sempre per chiudere l’anno ‘almeno’ nella top-six celtica che, infatti, non ha permesso a ‘Embra’ di centrare l’obiettivo lo scorso anno.

Alan Solomons, che aveva dichiarato (a nostra domanda) che “l’obiettivo è di finire il più in alto possibile in PRO12”, non c’è più e al suo posto è arrivato Duncan Hodge. Non ci si potevano aspettare miracoli dal nuovo Acting Head Coach dei Gunners, che ha avuto solo tre giorni per preparare l’insidiosa sfida di Galway e, francamente, non ci si possono aspettare miglioramenti improvvisi nel gruppo neanche dopo un’intera settimana di lavoro ma la sfida di domani contro il Benetton Treviso è, per certi aspetti, una delle più delicate ed importanti dell’ultimo periodo.

fa cinque cambi al XV battuto da Connacht settimana scorsa, inserendo per la prima volta in stagione il giovane Blair Kinghorn come estremo e riproponendo Tom Brown all’ala, con Michael Allen che torna al centro in coppia con Chris Dean. Rasolea, apparso per lunghi tratti spaesato settimana scorsa, si accomoda in panchina con Glenn Bryce, mentre nel pack torna Nasi Manu che ha recuperato dall’infortunio rimediato nella prima giornata. John Hardie, che non è ancora riuscito a giocare secondo gli standard dello scorso anno e, a poco più di un mese dai test match autunnali, potrebbe non avere più il posto assicurato nel pack della Scozia, viene ancora una volta scelto tra i sostituti, con Hamish Watson – il cui impatto è stato notevole, quando è entrato in campo allo Sportsground venerdì scorso – che parte titolare. L’ultimo cambio è in prima linea, con il giovanissimo Ewan McQuillin (al posto dell’infortunato WP Nel). McQuillin arriva in prestito temporaneo dai London Scottish, nell’ottica della partnership tra la Scottish Rugby Union e gli Exiles, e in panchina ci sarà un altro pilone giovanissimo, Murray McCallum, membro della BT Sport Scottish Rugby Academy. Rory Sutherland domani sera festeggia la presenza numero 50 con la maglia di Edinburgh.

In mediana conferma per Sean Kennedy e Jason Tovey, che settimana scorsa è stato uno dei migliori dei suoi.

Nel Benetton, spazio a Tommy Allan che torna in Scozia con la maglia numero 10 in coppia con Gori (Tebaldi e Ian McKinley in panchina) in mediana, mentre Luke McLean viene schierato estremo (Hayward indisponibile). Interessante il duello in prima linea con De Marchi che se la vedrà con il giovane McQuillin, all’esordio assoluto, mentre le scelte in seconda e terza linea dei Leoni sono dettate dagli infortuni.

I Leoni hanno vinto nella capitale scozzese nell’ottobre 2012 e battuto i Gunners l’ultima volta a Monigo nel marzo 2014 ma non vincono in trasferta dal dicembre di quell’anno (contro le Zebre) e sono stati sconfitti nelle ultime quattro sfide dirette contro gli scozzesi.

Edinburgh Rugby: 15. Blair Kinghorn, 14. Damien Hoyland, 13. Michael Allen, 12. Chris Dean, 11. Tom Brown, 10. Jason Tovey, 9. Sean Kennedy, 1.  Rory Sutherland, 2. Ross Ford, 3. Ewan McQuillin, 4. Ben Toolis, 5. Grant Gilchrist (C), 6. Magnus Bradbury, 7. Hamish Watson, 8. Nasi Manu
Panchina: 16. Stuart McInally, 17. Allan Dell, 18. Murray McCallum, 19. Lewis Carmichael, 20. John Hardie, 21. Nathan Fowles, 22. Glenn Bryce, 23. Solomoni Rasolea

Benetton Treviso: 15 Luke McLean, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Andrea Buondonno, 10 Tommaso Allan, 9 Edoardo Gori,  1 Alberto De Marchi, 2 Ornel Gega, 3 Simone Ferrari, 4 Filo Paulo, 5 Marco Fuser, 6 Francesco Minto, 7 Marco Lazzaroni, 8 Abraham Steyn
Panchina: 16 Luca Bigi, 17 Matteo Zanusso, 18 Cherif Traore, 19 Filippo Gerosa, 20 Andrea Pratichetti, 21 Tito Tebaldi, 22 Ian McKinley, 23 David Odiete

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s