Pro12: Warriors, Townsend è “contento della reazione mostrata nella ripresa”

Scotstoun Stadium (Glasgow) – “Abbiamo avuto una grande reazione nella ripresa, contro una squadra davvero forte che nel primo tempo ha saputo mettere in campo un’ottima organizzazione di gioco e che ha saputo metterci in difficoltà“, esordisce Gregor Townsend, head coach dei Warriors, in sala stampa nell’immediato post-partita.

Noi abbiamo vinto la gara grazie alla nostra prestazione difensiva, nel secondo tempo, quando abbiamo giocato anche molto meglio. Abbiamo marcato cinque mete – grazie anche a Tommy (Seymour, presente in sala stampa mentre l’head coach parla ai cronisti) – ma dobbiamo migliorare in fase offensiva. Certo, siamo soddisfatti del nostro inizio di stagione ma, come detto, possiamo e dobbiamo migliorare ancora. Leinster ha giocato bene nel primo tempo, in attacco, cercando sempre di trovare varchi nella nostra difesa e sfruttando anche molto il piede tattico – una meta è nata proprio da un passaggio al piede. La meta che abbiamo marcato con l’intercetto ci ha dato grandissima fiducia, nel corso dell’intervallo ci siamo focalizzati sull’aspetto difensivo e nel secondo tempo abbiamo messo in campo quello che volevamo. Tommy è in forma strepitosa, e non solo per le quattro mete marcate – speriamo possa continuare così! Nei dieci minuti giocati in inferiorità – credo che Leonardo sia stato punito per essersi trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, non per aver commesso un’irregolarità particolarmente ‘grave’ – abbiamo faticato e loro hanno trovato più spazio, attaccando regolarmente i nostri back-threes e infilandoci in un paio di occasioni. Il nuovo terreno di gioco? È un incubo per i defence coach!“, scherza Townsend, “perchè oggi sono stati marcati, in generale, 58 punti. Abbiamo visto che ci consente di giocare un rugby più veloce ma, al contempo, ci ha fatto capire che dobbiamo migliorare la nostra fase difensiva

I primi quarantadue minuti di questa gara, però, ci hanno dato un’idea di quanto sia grande il potenziale di Leinster”, chiude Townsend. “Settimana prossima giochiamo contro un avversario, i Cardiff Blues, anch’essi ancora imbattuti, e dobbiamo lavorare molto bene in settimana.”

Sono d’accordo con quanto ha detto Townsend, circa le difficoltà che abbiamo avuto nel primo tempo“, dice Tommy Seymour, eroe di giornata, “e sono altrettanto orgoglioso della reazione della squadra. Nelle prime due gare abbiamo raccolto due vittorie con bonus point contro la squadra che ha vinto il titolo lo scorso anno e quella che è una delle favorite, anche quest’anno, per il successo finale e questo dimostra, dopo la pre-season, le qualità del nostro gruppo. Settimana prossima, a Cardiff, sarà ancora dura ma speriamo di poter usare queste due vittorie come ispirazione per tenere vivo il momento positivo.

Cosa ci siamo detti negli spogliatoi? Niente di particolare, ad essere sinceri. Noi siamo orgogliosi di come difendiamo e di come mettiamo, solitamente, gli avversari sotto pressione e nel primo tempo non siamo quasi mai riusciti a farlo. Se volevamo darci una chance di vincere, dovevamo migliorare i nostri placcaggi e tenere meglio l’ovale, provando ad essere più aggressivi. Leinster è una di quelle squadre che ti punisce quando commetti un errore o non performi al massimo e oggi l’ha dimostrato ancora. Le mie mete? Sono stato anche fortunato, davvero, ma la cosa più importante è aver fatto la mia parte nel recupero della squadra e nel successo finale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s