Pro12: Edinburgh e Warriors sconfitte all’esordio. Mete per Favaro e Sarto

Esordio amaro della pre-season per le due squadre ‘pro’ scozzesi, entrambe sconfitte in trasferta alla loro prima uscita.

Screen Shot 2016-08-21 at 11.44.13Venerdì sera Edinburgh Rugby è stato battuto ad Heywood Road dai Sale Sharks che, dopo il nettissimo successo nella prima gara contro il Fylde, conquistano la seconda vittoria consecutiva.

Il match si chiude 33-28 ma solo grazie alla meta di Blair Kinghorn (che lui stesso si incarica di trasformare) arrivata a tempo scaduto; dopo un primo tempo equilibrato, chiuso con gli Sharks avanti 21-14 (le mete di Scholes ed Helu e il piede di Duncan Weir avevano riacciuffato per due volte i padroni di casa), nella ripresa Edinburgh pareggia subito con la meta di McInally (trasformata da Weir, buono l’esordio con la maglia dei Gunners per l’ex Warrior) ma sono gli Sharks a scavare il solco decisivo a cavallo dell’ora di gioco.

Per Edinburgh, settimana prossima ci sarà l’ultimo test, al BT Murrayfield contro i Newcastle Falcons che sempre venerdì sera ha centrato il loro terzo successo consecutivo superando Gala 57-12 al Netherdale di Galashiels. Ironicamente, le due avversari dei Gunners nella pre-season si sfideranno nella prima giornata di Aviva Premiership in programma il primo fine settimana di settembre.

Screen Shot 2016-08-21 at 11.43.11Anche i Warriors, come detto, devono registrare una sconfitta all’esordio. Al Twickenham Stoop gli Harlequins vincono 22-17 e rovinano il debutto dell’ala italiana, Leonardo Sarto, (uno dei ‘deb’ insieme a Lewis Wynne, Djustice Sears-Duru, Tjiuee Uanivi, Callum Hunter-Hill e Hagen Schulte) che marca comunque una meta spettacolare. C’è tanto azzurro in questi Warriors, che passano subito a condurre con la marcatura di Simone Favaro; i Quins rispondono, la meta dell’ala della Nazionale italiana riporta avanti i Glaswegians ma il primo tempo si chiude 12-12.

Nella ripresa i Warriors restano in inferiorità (giallo a Favaro) e gli Harlequins passano in vantaggio, ma si entra nell’ultimo quarto sul 17-17 – Pat MacArthur trova la sua prima meta stagionale. La gara, in equilibrio, viene decisa dalla meta di Jonas Mikalcius a dieci minuti dal termine. I Warriors ci provano fino alla fine ma non riescono più a ribaltare il risultato. Allo Stoop finisce 22-17 per gli Harlequins.

Per i Warriors, nei prossimi dieci giorni due appuntamenti importanti; prima la sfida a Laidlaw&Co al Kingsholm di Gloucester, poi martedì 30 agosto il rientro in Scozia per la gara contro il Canada A al Bridgehaugh di Stirling.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s