Test Match: La Scozia batte ancora il Giappone

La Scozia soffre moltissimo l’intraprendenza del Giappone ma riesce a conquistare una vittoria importantissima a Tokyo, secondo successo consecutivo del tour estivo, chiudendo al meglio una stagione cominciata con i quarti di finale alla RWC2015 e continuata al 6 Nations con il doppio successo su Italia e Francia. Cotter oggi ha apportato qualche cambio alla squadra scelta settimana scorsa, confermando però Jackson apertura; anche oggi il nuovo giocatore dei Quins non ha impressionato e le cose migliori si sono viste quando l’head coach ha inserito Laidlaw in mediana – buona comunque la prova di Pyrgos – in coppia con Horne, con Scott spostato nel suo naturale ruolo di primo centro in coppia con l’esordiente Huw Jones. Una vittoria contro un Giappone spiritato, ispirato dalla presenza dell’Imperatore sugli spalti e dal pubblico più numeroso di sempre, arrivata senza dare spettacolo, è comunque un grande risultato.

Come settimana scorsa, la gara si apre coi Brave Blossoms subito aggressivi ma con la Scozia a muovere per prima il tabellino con Pyrgos dalla piazzola. Tamura pareggia subito e quando la Scozia sembra aver preso le misure della gara, il Giappone passa in vantaggio con la meta di Shigeno, che chiude in tuffo un’azione nata da un pallone recuperato sulla metà campo e ispirata dall’avanzata di Mafi, anche oggi uno dei migliori dei suoi.

Il Giappone spinge ma la difesa scozzese tiene abbastanza bene, andando in difficoltà in alcuni momenti ma riuscendo sempre a salvarsi; Tamura e Pyrgos si alternano ancora dalla piazzola e le squadre vanno a riposo col Giappone avanti 13-9, un risultato che, per onestà, va quasi stretto ai Brave Blossoms.

Nella ripresa Cotter cambia tutta la prima linea, prima di dover inserire John Hardie per l’infortunato Wilson – spostando Strauss numero 8. La gara continua sulla falsariga del primo tempo, almeno finchè l’head coach neozelandese inserisce Laidlaw prima e Huw Jones dopo, togliendo dal campo uno spento Jackson e spostando Horne in mediana. La Scozia, lentamente ma inesorabilmente, cresce e il Giappone inizia a concedere qualche punizione di troppo che il piede del mediano di Gloucester traduce in punti fondamentali, fino al sorpasso che arriva al 70′. La difesa era salita in cattedra poco prima, quando era riuscita a contenere un multifase nipponico (26 fasi!) costringendo gli avversari all’in-avanti. Il Giappone spinge ancora ma un’altra punizione di Laidlaw chiude virtualmente i giochi a tre minuti dalla fine. Brave Blossoms non ancora domati, ci vuole una punizione conquistata a tempo scaduto a chiudere i giochi.

Giappone 16
Scozia 21

Score: 2′ Pyrgos cp (0-3), 6′ Tamura cp (3-3), 15′ Pyrgos cp (3-6), 20′ Shigeno m Tamura tr (10-6), 25′ Pyrgos cp (10-9), 29′ Tamura cp (13-9); 49′ Tamura cp (16-9), 52′ Laidlaw cp (16-12), 59′ Laidlaw cp (16-15), 70′ Laidlaw cp (16-18), 77′ Laidlaw cp (16-21).

Giappone: 15 Rikiya Matsuda, 14 Male Sa’u, 13 Tim Bennetts, 12 Harumichi Tatekawa, 11 Yasutaka Sasakura, 10 Yu Tamara, 9 Kaito Shigeno, 8 Amanaki Mafi, 7 Shoukei Kin, 6 Hendrik Tui, 5 Naohiro Kotaki, 4 Hitoshi Ono, 3 Kensuke Hatakeyama, 2 Shota Horie (c), 1 Keita Inagaki
Panchina: 16 Takeishi Kizu, 17 Masataka Mikami, 18 Shinnosuke Kakinaga, 19 Kotaro Yatabe, 20 Ryu Kolinasi Holani, 21 Keisuke Uchida, 22 Kosei Ono, 23 Mifi Poseti Paea

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Matt Scott, 12 Peter Horne, 11 Sean Maitland, 10 Ruaridh Jackson, 9 Henry Pyrgos (c), 8 Ryan Wilson, 7 John Barclay, 6 Josh Strauss, 5 Jonny Gray, 4 Richie Gray, 3 Moray Low, 2 Stuart McInally, 1 Rory Sutherland
Panchina: 16 Fraser Brown, 17 Gordon Reid, 18 Willem Nel, 19 Tim Swinson, 20 John Hardie, 21 Greig Laidlaw, 22 Huw Jones, 23 Sean Lamont

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s