Femminile: Jade Konkel è la prima “pro” scozzese

IMG_8755_Fotor
Alba Ovale – 2016

Il rugby femminile scozzese è entrato oggi in una nuova fase, con l’annuncio della firma della prima giocatrice con un contratto ‘pro’.

È Jade Konkel, terza linea della nazionale e delle Hillhead/Jordanhill, la prima giocatrice ad ottenere un contratto da professionistica dalla Scottish Rugby.

La 22enne, originaria di Inverness, ha all’attivo 23 caps con il numero 8 della Scozia sulle spalle, inizierà la sua nuova carriera come giocatrice professionista, “stage three player” nella BT Sport Scottish Rugby Academy con sede al Broadwood Stadium di Cumbernauld. Tuttavia, Jade potrebbe continuare occasionalmente il suo lavoro come “veterans’ care assistant” per Erskine.

I was very emotional when they offered me the role because it’s all I’ve ever wanted to do. It’s difficult to find the words to describe how special this opportunity is to me“, ha detto Konkel al sito ufficiale della Scottish Rugby.

I’m relishing this opportunity and I’m going to give it everything I’ve got. It’s a huge honour to focus all my time and energy on becoming a better athlete, for myself and for Scotland. This the beginning of a new journey for Scotland Women with more investment and time being put into the game, following on from the appointment of a full-time coach and the support from the BT Sport Scottish Rugby Academy that started last year.
There’s a massive opportunity for women in this sport to grow and hopefully going full-time shows it’s definitely on a path to move forward.

Discendente da una famiglia di rugbisti, nata ad Inverness e cresciuta nella Black Isle, Jade ha debuttato con le Northern Vixens prima di spostarsi a Glasgow per giocare con le Hillhead / Jordanhill. Ha giocato anche a basket, con le Highland Bears, rappresentato la  Scozia nell’atletica con le army cadets (vincendo due medaglie d’oro nel 2008/09  nel lancio del peso e del disco) ed è cintura nera di Goshin-Ryu Kempo.

Konkel era parte del gruppo di 16 giocatrici selezionate per il secondo livello (su tre) della BT Sport Scottish Rugby Academy quando la nuova struttura è stata inaugurata nel 2015.

Ottima ball-carrier, determinante sia in attacco sia in fase difensiva, Jade è stata inserita nel XV ideale di Srumqueens dell’ultima edizione del 6 Nations e, a nostro parere, giocherebbe titolare in tutte le migliori rappresentative femminili.

Qui sotto, l’intervista esclusiva pubblicata su DotRugby l’1 agosto 2013, a margine della presentazione della maglia della Scozia.

Scozia femminile: Jade Konkel crede nella riscossa

Darlinton (East Lothian) – Jade Elizabeth Konkel e’ una ragazza con il rugby nel destino. Discende da una famiglia di rugbysti, mamma, papa’ e fratelli maggiori e minori hanno vestito la maglia dell’Inverness Craig Dunain Rugby Club, la squadra della capitale delle Highlands in cui e’ nata vent’anni fa.

Pur avendo giocato anche a basket, era inevitabile con queste premesse che il rugby diventasse il suo sport, conquistando il suo primo cap con la Nazionale maggiore nello scorso febbraio, quando e’ entrata dalla panchina nella gara forse piu’ importante per ogni giocatore scozzese, la sfida contro l’Inghilterra.

E’ stata la mia prima volta con la maglia della Nazionale“, ricorda Jade, che abbiamo incontrato a margine della presentazione delle nuove divise della Scozia, “e nonostante sia finita con una brutta sconfitta (la Scozia ha perso 76-0, ndr) per buona parte dell’incontro siamo state competitive. Poi la sconfitta contro l’Italia, con un piccolo scarto, e le due belle partite contro Irlanda, un avversario durissimo da incontrare, e Galles, allo Scotstoun di Glasgow sotto un vero e proprio diluvio, con acqua e grandine per buona parte della ripresa a complicarci la vita. Nonostante la stagione passata si sia chiusa con la mancata qualificazione alla prossima World Cup, possiamo dire che siamo scese in campo convinte di potercela giocare sempre contro ogni avversario, anche nel 6 Nations“.

Gia’, quel 6 Nations che solo una saggia retromarcia ha evitato si trasformasse in una competizione a due velocita’, con due tornei separati… “Fortunatamente questa ipotesi e’ stata evitata, sarebbe stata una disgrazia per tutto il nostro movimento. Noi siamo atlete ma ci dividiamo con studio (Jade frequenta il corso di social work alla Glasgow Caledonian University) e lavoro, dobbiamo essere molto brave a gestire il nostro tempo e i nostri impegni ma quando scendiamo in campo sappiamo che tutti i nostri sforzi vengono ripagati. La prossima stagione sara’ impegnativa, ma noi siamo pronte e disponibili ad allenarci sempre con intensita’. Avremo un gruppo rinnovato, con un nuovo capitano dopo il ritiro di Susie Brown (e’ ancora ufficioso, ma dovrebbe essere proprio Jade a prendere il suo posto) ma con la stessa passione. Non vogliamo porci obiettivi particolari, ma solo giocare ogni partita con le stesse motivazioni“.

Nuova stagione, nuovo gruppo e nuova maglia. “Per la prima volta abbiamo una maglia studiata appositamente per la fisicita’ femminile. Non e’ mai facile, il nostro e’ uno sport di contatto dove le maglie vengono sottoposte a duri sforzi e di solito possono creare fastidi sui fianchi o sul petto. Anche in squadra abbiamo fisici differenti, nei diversi reparti, ma posso dire (come ha confermato anche Megan Gaffney, l’altra protagonista della Nazionale femminile presente oggi) che questa divisa mi piace davvero molto“.

Il Six Nations della Scozia si aprira’ subito in salita, quando le ragazze di coach Findley affronteranno in trasferta l’Irlanda di Niamh Briggs e compagne, fresche vincitrici del Grand Slam, prima di ospitare l’Inghilterra. Le premesse per fare bene, pero’, ci sono tutte.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s