“i Test Match degli altri”: Italia sconfitta dai Pumas, Giappone vince in Canada

Non basta una buona prova a Italia e Canada per evitare la sconfitta nel loro primo test match estivo.

Gli Azzurri di coach O’Shea, al debutto alla guida dell’Italia, lottano per ottanta minuti a Santa Fè ma vengono sconfitti dall’Argentina (30-24). In meta i due Warriors, Leonardo Sarto e Simone Favaro.

Non possiamo essere felici, una sconfitta è una sconfitta. Ma abbiamo visto alcuni volti nuovi e soprattutto mostrato un’attitudine che dovrà essere alla base del gioco che vogliamo costruire nei prossimi quattro anni”, ha detto Favaro al sito ufficiale della FIR. “Ognuno di noi deve essere il leader di sé stesso, lavorare per essere migliore. Adesso pensiamo a battere gli Stati Uniti”.

“Diventeremo una squadra vincente, sono molto orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto vedere questa sera” ha commentato Conor O’Shea al sito ufficiale della FIR. “Oggi ho visto un gruppo che ha lottato per ottanta minuti, con lo spirito giusto. Penso alla capacità di reagire dimostrata nei momenti difficili, alla reazione mostrata da una prima linea giovane (Panico-Fabiani-Ceccarelli ndrsull’ultima mischia ad introduzione argentina, con una grande volontà di provare a vincere sino all’ultimo istante. Quegli ultimi istanti dicono molto su dove questa squadra vuole andare e devono diventare il primo passo di avvicinamento alla partita di sabato prossimo contro gli Stati Uniti

Score: 9′ c.p. Sanchez (3-0); 15′ c.p. Canna (3-3); 20′ c.p. Sanchez (6-3); 25′ m. Montero (11-3); 28′ c.p. Canna (11-6); 31′ c.p. Sanchez (14-6); 35′ m. Sarto tr. Canna (14-13); 36′ c.p. Sanchez (17-13); 39′ c.p. Canna (17-16); s.t. 42′ c.p. Canna (17-19); 58′ c.p. Sanchez (20-19); 60′ m. Moroni tr. Sanchez (27-19); 65′ c.p. Sanchez (30-19); 68′ m. Favaro (30-24).

Screen Shot 2016-06-12 at 11.29.41Nella prima gara giocata dal Canada maschile nel nuovo, avveniristico impianto, il BC Place di Vancouver, le Maple Leaves non riescono ad avere la meglio del Giappone che continua la sua striscia positiva nei confronti diretti tra le due nazionali – ultimo successo canadese nel 2005.

I Brave Blossoms vanno a riposo avanti 12-13 e nella ripresa sono in controllo della gara almeno fino all’ultimo minuto di gioco; il Canada (che va quattro volte oltre la linea) trova la meta della speranza al 79′ con Aaron Carpenter – non trasformata – e prova un ultimo, disperato assalto a tempo scaduto, che la difesa giapponese riesce però a fermare a pochi passi dalla linea di meta. Finisce 22-26 per il Giappone, che sabato prossimo sfiderà la Scozia nel primo dei due test. Man of the match, il pilone dei Glasgow Warriors, Djustice Sears-Duru.

Canada 22
mete: Taylor Paris, Ray Barkwill, Jamie Cudmore, Aaron Carpenter
tr: Gordon McRorie

Giappone 26
mete: Takeshi Kizu, Kotaro Matsushima
tr: Yu Tamura (2)
cp: Yu Tamura (4)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s