“Pro12”: Connacht-Warriors è già iniziata

IMG_7045_Fotor
Alba Ovale – 2016

BT Murrayfield – “Connacht è una squadra molto forte e non l’abbiamo certo scoperto sabato scorso a Galway. Sappiamo che avremo di fronte a noi un’altra gara molto, molto difficile. Il meteo ha giocato un ruolo importante e, se cambierà, dovremo adattarci anche dal punto di vista tattico ma per il resto sappiamo cosa ci aspetterà settimana prossima allo Sportsground e questo è un aspetto positivo, per noi. Dovremo concentrarci sul lavoro da fare in fase di preparazione e, poi, dovremo essere capaci di mettere in campo quanto preparato nel corso degli allenamenti. Ogni volta che perdi, nella settimana successiva devi concentrarci su quello che avresti potuto fare meglio. Stavolta, dovremo essere capaci di controllare meglio le nostre emozioni, prima di tutto. Poi, quello che abbiamo fatto in attacco e in difesa, soprattutto in alcune situazioni ma la cosa buona è che, in preparazione alla semifinale, abbiamo due settimane per lavorare e siamo molto concentrati sul fare bene. Questa settimana ci siamo già allenati duramente e i ragazzi sono pronti, psicologicamente, a dare il meglio nella semifinale.”

Gregor Townsend ha le idee molto chiare e, nel corso della conferenza stampa tenutasi al BT Murrayfield per il lancio della post-season di Guinness Pro12, toglie lo sguardo dal suo prossimo obiettivo, la semifinale di Galway contro Connacht, solo per parlare dell’importanza, per tutto il movimento celtico, del successo della prevendita che, a ieri, ha superato i 30mila biglietti. “È fantastico per il rugby scozzese che la finale si giocherà al BT Murrayfield e per il Pro12 che la prevendita stia andando così bene. Per noi, l’obiettivo è raggiungere la finale, ovunque si giochi. L’anno scorso abbiamo giocato a Belfast ed è stato incredibile. Non vogliamo concentrarci troppo sul fatto che quest’anno si giochi in Scozia, sappiamo che abbiamo molto lavoro davanti a noi da fare per migliorarci se vogliamo raggiungere l’obiettivo.

Sappiamo che i Warriors torneranno ancora più determinati in semifinale“, ha detto Pat Lam, ribadendo quanto già affermato nell’immediato post-partita di sabato scorso. “Certo per noi è una grande occasione, io non avevo mai vinto contro di loro da quando sono alla guida di Connacht e Townsend ha fatto un grande lavoro, ma adesso entriamo nella fase ad eliminazione diretta, un campo che per noi è del tutto nuovo ma che le altre tre squadre conoscono bene e la sfida è ancora più difficile.

Abbiamo una possibilità su quattro di vincere; abbiamo cercato, nel corso di tutta la stagione, di darci la possibilità di giocare allo Sportsground, qualcosa che è sempre magico e adesso siamo pronti, ci stiamo preparando bene. Loro hanno molti nazionali, giocatori che sono abituati a giocare ad alto livello e di grande qualità; il lavoro di Gregor si vede anche nel tipo di rugby che praticano, nell’aver fissato uno standard di gioco. Per quanto riguarda il Pro12, i giocatori si conoscono tutti e tutti sono convinti, se in giornata, di poter battere chiunque ma si tratta, alla fine, di giocare questa gara nel modo migliore possibile e di arrivarci preparati. Dobbiamo arrivare alla sfida sapendo di poter dire la nostra, perchè quando si gioca una gara di playoff, sai che non puoi sbagliare.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s