Pro12: Munster ha il suo primo DoR. Hughes e Bulumakau rinnovano, Connacht-Warriors sold-out, JDIV da record

IMG_8679_Fotor
Alba Ovale – 2016

Edimburgo – Nel fine settimana torna, finalmente, la Guinness Pro12 con il penultimo turno in cui praticamente ogni squadra si giocherà punti importanti per la propria classifica e per raggiungere gli obiettivi stagionali.

Vediamo cos’è successo in giro per l’Europa celtica, prima di buttarci, in settimana, verso le gare del venerdì sera che vedranno impegnate in contemporanea le due scozzesi.

Munster ha annunciato oggi il nome del suo primo DoR. Si tratta di Johan Erasmus, sudafricano che vanta esperienza sia con gli Springboks, sia con Cheetahs e Stormers.

Erasmus, che è stato anche in corsa per succedere ad Heyneke Meyer alla guida dei Bokke, si porterà qualche “uomo di fiducia” ma dovrebbe confermare sia Jerry Flannery, sia Anthony Foley, mentre secondo quanto riporta l’Irish Independent l’assistant coach Ian Costello passerà al Nottingham in Greene King IPA Championship e anche Brian Walsh e Mick O’Driscoll dovrebbero lasciare la Province.

Munster è ancora in lotta per garantirsi la qualificazione alla Champions Cup del prossimo anno e la sfida contro Edinburgh, in programma all’Irish Independent Park di Cork venerdì prossimo è uno spareggio che la Red Army non può permettersi di fallire.

I Glasgow Warriors, che sempre venerdì sfideranno le Zebre Rugby in uno Scotstoun Stadium già sold-out, hanno prolungato il contratto a due ali, Rory Hughes e Junior Bulumakau, fino al maggio 2017 e si apprestano ad accogliere un’altra ala, Leonardo Sarto, che nel fine settimana giocherà la sua ultima gara da avversario nel catino di Glasgow Ovest.

Connacht, invece, potrà contare sul rientro di Tiernan O’Halloran, AJ MacGinty e Jake Heenan per la trasferta di Treviso dove i Galwegians devono prendersi cinque punti per presentarsi all’ultima giornata, in casa contro i Warriors, ancora davanti agli scozzesi in classifica. Lo Sportsground, è notizia di poco fa, è già esaurito in ogni ordine di posto, fantastico finale di una stagione che è già entrata nella storia della Province di Galway.
Ci sono anche brutte notizie per Pat Lam, perchè il centro Bundee Aki e il pilone Denis Buckley sono invece out per infortunio.

In Galles, in chiusura, ci si prepara per la quarta edizione del Judgement Day, la sfida East vs West che vede affrontarsi al Principality Stadium di Cardiff le quattro Regions. Gli Scarlets chiederanno strada ai NG Dragons per tornare a sognare la top-four, persa due settimane fa con la seconda sconfitta consecutiva, mentre Cardiff Blues-Ospreys è uno spareggio per la Champions Cup tra due squadre che, fino a poco meno di un mese fa, erano praticamente fuori ormai da tutti i giochi. Si attendono almeno 60mila spettatori al Millennium Stadium e questa, da sola, è una grandissima notizia per il rugby gallese, ma non solo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s