Pro12: Warriors, l’ottava meraviglia è il trionfo a Llanelli. Ulster facile a Parma, Connacht centra il double su Munster e continua a volare

IMG_8991_Fotor
Alba Ovale – 2016

Se la gara del Parc y Scarlets era una “prova di maturità”, i Warriors l’hanno passata a pienissimi voti. I Glaswegians vanno ad umiliare gli Scarlets a domicilio, prendendosi l’ottava vittoria consecutiva che consente loro di mettere, a due giornate dalla fine, otto punti di distacco con la prima squadra esclusa dalla post-season (al momento, proprio gli Scarlets), ma a soli due punti dalla vetta della classifica. La semifinale casalinga, adesso, è davvero alla portata dei Warriors e l’ultima sfida, a Galway contro Connacht, potrebbe davvero essere uno spareggio.

Finn Russell mette a segno un hat-trick, ma sarebbe riduttivo dire che la prestazione “monstre” dell’apertura abbia deciso, da sola, la gara. I Warriors sono tornati in corsa per la difesa del titolo perchè sono tornati a giocare da squadra, prendendo un ritmo che le avversarie sembrano incapaci di tenere.

Oggi gli Scarlets hanno dimostrato, forse, i loro limiti, ma andare a marcare sette mete in casa di una diretta concorrente è un segnale di forza lanciato a tutti gli avversari: se volete vincere il titolo, anche quest’anno, dovrete vedervela con noi. La forma dei Glaswegians è pari alla loro classe e le prestazioni degli ultimi anni hanno aiutato il gruppo di Gregor Townsend a costruire una mentalità vincente che è la loro vera arma segreta.

Dopo il piazzato di Liam Williams si scatena la “furia-Russell” e per gli Scarlets, che all’11’ devono fare a meno di DTH van der Merwe, iniziano i guai. I Warriors vanno a riposo avanti 10-20 e nella ripresa mettono ancora a referto 26 punti, chiudendo il match con la meta di Lee Jones che fissa il risultato sul 10-46 con cui si chiude la gara.

A Galway, in serata, Connacht dimentica l’incidente di percorso dell’ultimo turno centrando il double su Munster, prendendosi il punto di bonus offensivo e continuando a volare in vetta alla classifica di Guinness Pro12 a braccetto con Leinster. Due mete di Adeolokun, una meta tecnica a fine primo tempo e la quarta marcatura del pilone destro Bealham regalano a Pat Lam un’altra giornata da ricordare in una stagione che, già adesso, sarebbe da incorniciare. Allo Sportsground finisce 35-14; per Munster, una lezione pesante che mette a rischio anche il posto nella top-six.

Nell’altra gara del pomeriggio, Ulster (con due mete del rientrante Tommy Bowe) si riporta nella top-four, scavalcando proprio gli Scarlets, con il netto successo ottenuto a Parma contro una squadra, le Zebre, che sembra ormai attendere solo la fine della stagione per ricaricare le pile. Finisce 17-47 al “Sergio Lanfranchi”; per la franchigia italiana, alla nona sconfitta consecutiva, dopo la pausa ci sarà la proibitiva trasferta di Glasgow prima di chiudere in casa contro i NG Dragons, che giocheranno domani il derby contro i Cardiff Blues.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s