Pro12: Leinster vince col bonus offensivo e vola in vetta. Edinburgh, un punto e qualche rimpianto

IMG_4585
Alba Ovale – 2014

Leinster vince con il punto di bonus offensivo una gara piuttosto brutta, col gioco inframmezzato da troppi errori e con qualche chiamata del direttore di gara – l’italiano Mitrea – che hanno lasciato qualche dubbio. Edinburgh torna da Dublino con un punto che premia la reazione e la volontà degli scozzesi e che, ai fini della classifica, manda i Gunners al sesto posto, a pari punti con Munster – prossimo avversario – atteso domani dal big-match dello Sportsground di Galway contro Connacht.
Nell’altra gara di serata, gli Ospreys superano il Benetton Treviso 47-10 in un match mai in discussione.

Nel primo tempo le due squadre si studiano per lunghe fasi e nessuna riesce a prendere il controllo della gara. Ne nasce una prima frazione un po’ noiosa ma sicuramente combattuta in cui, sostanzialmente, Leinster attacca (in maniera, va detto, un po’ troppo disordinata) e Edinburgh si difende, molto bene, anche quando Ritchie finisce nel sin-bin per un giallo ‘cumulativo’, dopo che il direttore di gara, l’italiano Marius Mitrea, aveva richiamato Ross Ford per le troppe scorrettezze dei Gunners al breakdown.

Leinster va a riposo sul 6-3, con due piazzati di Madigan ad annullare il primo vantaggio scozzese, con Tovey dalla piazzola.

Nella ripresa, però, i Dubliners trovano la prima meta con il mediano di mischia Luke McGrath, che chiude sotto i pali una bella azione in velocità sull’asse Strauss-Kearney con Fitzgerald che gli offre il passaggio decisivo.
Madigan trasforma ma i Gunners hanno una reazione fantastica, andando oltre la linea nell’azione successiva – passando attraverso le fasi – con Tom Brown, che va in tuffo all’altezza della bandierina.

Tovey manca la trasformazione e poco dopo non riesce a calciare fuori la penal’touche, creando le premesse per la ripartenza dei Dubliners che si ferma solo oltre la linea di meta. Kennedy, appena subentrato a Burleigh, riceve un passaggio pessimo di Du Preez e fa egli stesso peggio un attimo dopo, facendosi intercettare l’ovale e innescando la meta di Josh van der Flier. Madigan trasforma ancora e i Boys in Blue volano sul 20-8.

Edinburgh adesso subisce il colpo e non riesce a ricompattarsi in tempo, perchè McFadden, servito ancora da Fitzgerald che sfrutta l’intelligente riciclo di McGrath – c’era anche un vantaggio per gli irlandesi – e va in meta sotto il Grandstand.

Sul 25-8 la gara sembra ormai indirizzata ma Michael Allen intercetta un brutto passaggio di Madigan – che poco prima aveva mancato la trasformazione – e va in meta sotto ai pali. È, purtroppo per gli scozzesi, solo un’illusione – Tovey intanto, aveva trasformato la marcatura – perchè nel ribaltamento di fronte McFadden, con la doppietta personale, regala a Leinster il punto di bonus offensivo che manda i Dubliners in vetta solitaria alla classifica di Guinness Pro12.

Nell’ultimo quarto di gara, sotto di quindici punti, i Gunners provano comunque ad attaccare alla ricerca del brodino del bonus difensivo e a dieci minuti dalla fine trovano la terza meta con Kennedy, bravo ad infilarsi nel varco difensivo degli irlandesi. Edinburgh continua a spingere e trova quasi la quarta meta quando Hoyland trova una linea di corsa perfetta, fermata solo da un intervento deciso – e, sembra, anche ben oltre i canoni del regolamento – di McFadden. In diretta sembra almeno da cartellino giallo, ma Mitrea chiede l’intervento del TMO prima di concedere “solo” un calcio di punizione ai Gunners che Hidalgo-Clyne trasforma. I Gunners spingono ancora ma non riescono più a passare e un turnover al breakdown chiude la gara.

A Dublino, Leinster batte Edinburgh 30-23.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s