Pro12: Townsend risponde a Gavazzi: “La nostra esperienza coi giocatori italiani è fantastica”

IMG_8972_Fotor
Alba Ovale – 2016

Gregor Townsend ha risposto alle parole del presidente federale Gavazzi che in un’intervista rilasciata a Massimo Calandri e pubblicata su “La Repubblica” tre settimane fa aveva detto (citazione dall’articolo pubblicato qui): “(…) Vogliamo parlare di Sarto? Grandi qualità motorie e di carattere, però dovrebbe migliorare in difesa. Ha qualità, ma per colpa sua abbiamo perso pure qualche partita (…) Quelli che se ne vanno, lo fanno per l’aspetto economico e l’esperienza di vita. Ma Glasgow, dài…“.
E poi, a sminuire ulteriormente la scelta del giocatore, il presidente ha continuato: “Ma posso dire una cosa in più su Sarto? Mi risulta che abbia mandato diversi curriculum anche in Inghilterra. Voleva andare via, forse Glasgow è l’unica squadra che gli ha risposto…”

Non contento, Gavazzi aveva parlato anche di Simone Favaro, costringendo il flanker dei Warriors a fare chiarezza sui social network:”Favaro mi ha detto che lassù il sole non c’è: mai“.

Townsend, che stasera guiderà i Warriors nella loro prima partita del trittico italiano di aprile a Monigo contro il Benetton, ha risposto così alla giornalista Laura Brannan di STV che gli chiedeva un parere su quelle dichiarazioni. Anzitutto, si dice “pronto ad accogliere un nuovo italiano a Glasgow”.

So che Gavazzi è il presidente della FIR e che le Zebre hanno un link con la federazione, quindi forse verrà a vedere la nostra gara“, apre Townsend. “Credo che molti dei suoi commenti sono stati… Beh, sto cercando una definizione che non sia troppo irrispettosa… Ma posso dire che siamo ovviamente dispiaciuti circa quanto affermato“.

Leonardo Sarto è un giocatore fantastico, uno dei migliori giocatori italiani e siamo più che contenti che abbia deciso di venire a giocare da noi“. “Simone Favaro ha fatto una stagione splendida e ha messo tutto quello che poteva per il club, quindi la nostra esperienza coi giocatori italiani è stata incredibilmente positiva“.

Prima di ogni commento, basterebbe farsi una semplice domanda: se voi foste giocatori professionisti, non preferireste giocare per una squadra che la scorsa stagione ha vinto la Guinness Pro12 e tutte le stagioni, negli ultimi anni, lotta per vincere qualcosa, anche dovendo lasciare il vostro Paese?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s