Pro12: Tovey debutta in mediana nel XV di Edinburgh per la sfida contro le Zebre

Capitan Mike Coman con la 1872 Cup (Credit: Jason O'Callaghan)
Capitan Mike Coman domani festeggia la 50esima gara con Edinburgh (Credit: Jason O’Callaghan)

Edimburgo – Capitan Coman, che lascera’ il club a fine stagione, conquistera’ domani sera la sua 50esima presenza con la maglia di Edinburgh Rugby, guidando il XV dei rossoneri in cui debuttera’ dal primo minuto il nuovo arrivato mediano di apertura gallese, Jason Tovey.

Sam Hidalgo-Clyne – che partira’ dalla panchina – potrebbe sfondare il muro dei 300 punti con i Gunners (al momento e’ a quota 298) in una gara che per i padroni di casa ha un solo risultato, ovvero la vittoria con cinque punti per continuare a sperare di poter irrompere nella top-six celtica, l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione.

Certo, con la prospettiva di giocare la finale al BT Murrayfield il prossimo maggio, Edinburgh avrebbe dovuto impostare la propria annata con ben altri target ma, oggettivamente, il ritorno in Champions Cup dopo due anni di “purgatorio” nella coppa “minore” – e la grandissima occasione sprecata lo scorso anno a Londra, perche’ Edinburgh avrebbe potuto vincere la Challenge Cup – e’ il traguardo piu’ alla portata del gruppo costruito da Alan Solomons.

Va detto che l’head coach sudafricano ha modificato la mentalita’ della squadra ma ha anche commesso qualche errore e i risultati (non) ottenuti sono li a testimoniarlo. Tovey, per esempio, e’ un buon giocatore ma e’ arrivato dai NG Dragons in prestito per coprire il vuoto lasciato da Greig Tonks, passato abbastanza clamorosamente ai London Irish dopo essere diventato apertura – da estremo che era, e con buoni risultati – per soddisfare un “capriccio” in chiave-Nazionale che non ha portato i risultati sperati. Agli Exiles – che, molto probabilmente, retrocederenno a fine stagione – ha comunque avuto un buon impatto, dimostrando che il suo accantonamento e’ stato quantomeno frettoloso.

Burleigh si sposta al centro, dove agira’ in coppia con Michael Allen, mentre a fare compagnia a Tovey in mediana ci sara’ Sean Kennedy, che qualche anno fa era stato indicato come uno dei futuri mediani di mischia della nazionale ma che, dopo aver giocato qualche gara con la rappresentativa under-20 e qualche maledetto infortunio, puo’ ormai essere definito un talento inespresso.

Nel pack, l’unico cambio rispetto alla gara di Newport e’, come detto, capitan Coman che partira’ blindside flanker.

Edinburgh, quindi, e’ pronto all’ennesimo assalto alla top-six ma, dopo molti proclami, adesso ci si aspetta che il club della capitale scenda in campo volendolo raggiungere davvero, questo traguardo. Il tempo delle parole e’ finito da un po’ e l’uscita ingloriosa dalla Challenge Cup dovrebbe servire come esempio per i Gunners, esempio ovviamente da non ripetere, piu’ un memento.

L’avversario di domani sono le Zebre, reduci da sei sconfitte consecutive – e in tre di queste non hanno messo a referto nemmeno un punto, compresi gli ultimi due rovesci in cui, sommati i risultati, ne avrebbero subiti 79, di punti. Nell’ultima sfida giocata a Parma, in questa stagione, e’ stato pero’ il XV del Nord Ovest ad avere la meglio (19-11 lo scorso ottobre), uno dei quattro sorrisi raccolti in un’altra annata che definire difficile suona piuttosto eufemistico.

Palazzani parte titolare in mediana, in coppia con Haimona, mentre all’ala Leonardo Sarto giochera’ il suo primo, personale – ed ante-litteram – derby, dopo aver firmato un contratto con i Glasgow Warriors per le prossime due stagioni. Sicuramente, per lui, la sfida di domani avra’ un fascino particolare. In generale, nonostante anche le Zebre siano ancora in lotta per il loro obiettivo, ovvero evitare l’onta dell’ultimo posto e qualificarsi per la Champions Cup, nelle ultime uscite hanno dimostrato che giocare a rugby senza reali motivazioni e’ un esercizio piuttosto complicato. Spetta a loro, adesso, smentirci.

Kick off fissato per le 7.35pm, le 20:35 in Italia, commento e interviste in esclusiva sul nostro sito. Direttore di gara sara’ il gallese Leighton Hodges, alla 56esima direzione in Guinness Pro12.

Edinburgh Rugby: 15 KINGHORN Blair 14 HOYLAND Damien 13 ALLEN Michael 12 BUREIGH Phil 11 BROWN Tom 10 TOVEY Jason 9   KENNEDY Sean 1 DICKINSON Alasdair 2 FORD Ross 3 NEL WP 4 BRESLER Anton 5 TOOLIS Ben 6 COMAN Mike (C) 7 WATSON Hamish 8 DU PREEZ Cornell
Panchina: 16 MCINALLY Stuart 17 DELL Allan 18 ANDRESS John 19 TOOLIS Alex 20 BRADBURY Magnus 21 HIDALGO-CLYNE Sam 22 DEAN Chris 23 HELU Will

Zebre Rugby: 15 Kayle Van Zyl 14 Ulrich Beyers 13 Tommaso Boni 12 Matteo Pratichetti 11 Leonardo Sarto10 Kelly Haimona 9 Guglielmo Palazzani 8 Johan Meyer 7 Federico Ruzza 6 Jean Cook 5 Marco Bortolami 4 Quintin Geldenhuys (C) 3 Dario Chistolini 2 Oliviero Fabiani 1 Andrea Lovotti
Panchina: 16 Bruno Postiglioni 17 Guillermo Roan 18 Pietro Ceccarelli 19 Gideon Koegelenberg 20 Emiliano Caffini 21 Luke Burgess 22 Carlo Canna 23 Giulio Bisegni

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s