Champions Cup: Warriors, contro gli Scarlets è già decisiva

DTH_van_der_Merwe_Warriors
DTH van der Merwe torna per la prima volta da avversario allo Scotstoun Stadium (Credit: Jason O’Callaghan)

Sabato prossimo i Glasgow Warriors accoglieranno allo Scotstoun Stadium gli Scarlets in una gara che, nonostante sia solo la seconda uscita europea, per i Glaswegians è già decisiva.

Dopo il rinvio del primo turno – che verrà recuperato ad inizio gennaio – e la brutta sconfitta subita in casa contro i Northampton Saints, infatti, i Warriors hanno purtroppo già mezzo piede fuori dall’Europa in quella che, dopo il trionfo in Guinness Pro12 dello scorso maggio, doveva essere la stagione del riscatto nella massima competizione europea.

I Warriors, che stanno inseguendo da sempre il loro primo, storico passaggio alla fase ad eliminazione diretta in Europa, dovranno vincere entrambe le gare del back-to-back per tenere vive le speranze di giocarsi i quarti di finale contro Saints e Racing 92 il prossimo anno ma l’avversario diretto, gli Scarlets, mette soggezione.

Primo, perchè i gallesi hanno dimostrato di essere una squadra tosta in Pro12, dove stanno facendo molto bene – sono in vetta alla classifica da soli, con due punti di vantaggio su Connacht – e dove hanno già inflitto un dispiacere ai Warriors, nella prima giornata della stagione proprio a Glasgow.

Poi, perchè nonostante i gallesi non abbiano grande confidenza con la Champions Cup – l’ultima vittoria risale al 25 ottobre 2014 contro i Leicester Tiger e nelle ultime tre gare, in combinato, hanno marcato solo 26 punti – hanno vinto tutte le quattro sfide dirette contro i Warriors con un margine medio di 19 punti; gli Scarlets in Europa hanno perso solo una delle ultime dieci sfide contro squadre scozzesi, contro Edinburgh nel gennaio 2006. Dopo le due sconfitte consecutive rimediate contro Saints e Racing 92, poi, i gallesi non hanno praticamente più nulla da chiedere all’Europa e diventano quindi la ‘mina vagante’ della Pool 3.

Ultimo aspetto, da non sottovalutare, il ritorno a Glasgow del grandissimo ex, DTH van der Merwe, che giocherà allo Scotstoun da avversario per la prima volta dopo gli anni passati con la maglia dei Warriors. Assieme a John Barclay, forma la coppia che ovviamente sarà da tenere d’occhio.

I Warriors hanno più di una chance di battere gli Scarlets, ma dovranno sicuramente dimenticare le ultime uscite e cercare di giocare come squadra, senza lasciarsi prendere dal’ “ansia da prestazione”.
Una gara equilibrata è la chiave del successo ma dopo le prove poco convincenti, serve non solo una vittoria, ma anche una prova di forza del gruppo di Gregor Townsend.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s